Giro di vite della FIA sulle normative tecniche 2012. Alle squadre è stato comunicato in questi giorni che dal prossimo anno saranno introdotte mappature più severe per i propulsori (controllate dalla centralina standard), con l’obiettivo di evitare lo sfruttamento di “buchi” regolamentari con cui riproporre un concetto analogo a quello degli scarichi soffiati.

Nella stagione ventura, lo ricordiamo, la posizione dei terminali sarà disciplinata in maniera più rigida. Gli scarichi torneranno quasi in maniera obbligata nella parte superiore del retrotreno, assumendo la configurazione denominata “a periscopio”.

La possibilità di utilizzare il soffiaggio dei gas di scarico in rilascio, sulla carta, potrebbe permettere di inviare un flusso di aria calda aggiuntivo sull’alettone posteriore, favorendo il carico. Un principio che contraddice il divieto di sfruttare parti aerodinamiche mobili.

Solo pochi giorni fa Ross Brawn, team principal della Mercedes GP, aveva chiesto limiti più stretti proprio per questa ragione: “Le prestazioni che possano arrivare dall’uso degli scarichi sono notevoli, bisogna avere le idee più chiare su cosa su possa fare con la mappatura per attenuarne l’effetto”.

Secondo Autosport la decisione della FIA non ha soddisfatto tutti i team, ma la maggioranza si ritene contenta nel veder cancellata una possibile zona oscura nelle normative. Fino a quando non sarà scovata la prossima…


Stop&Go Communcation

Giro di vite della FIA sulle normative tecniche 2012. Alle squadre è stato comunicato in questi giorni che dal prossimo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-211011-05.jpg Nel 2012 la FIA imporrà mappature motore più severe