“Nonostante abbia guidato la vettura per pochissimi giri in Australia, posso dire che la F111 ha il potenziale per essere un passo avanti rispetto al modello dello scorso anno”. Narain Karthikeyan ha espresso sentimenti di fiducia alla vigilia del Gran Premio della Malesia, dove insieme alla Hispania cercherà di riscattare il difficilissimo inizio di stagione all’Albert Park, complice la mancata qualificazione alla gara.

“Il circuito di Sepang è molto impegnativo a livello tecnico, e sarà un buon banco di prova per la nostra macchina. Il nostro primo desiderio sarà quello di percorrere più chilometri possibili: solo così potremo fare esperienza e tirare fuori il nostro potenziale”, ha spiegato l’indiano.

“Qualificarsi e arrivare al traguardo saranno i nostri obiettivi”.

La pista alle porte di Kuala Lumpur è nota per essere una vera “prova del fuoco” per i corridori di Formula 1, a causa del rovente clima che la caratterizza. Karthikeyan, nonostante la lunga lontananza dalla categoria regina, non teme la sfida sul piano atletico: “Mi sono allenato duramente sin dall’annuncio del mio ritorno nel Mondiale. Sono tranquillo”.

L’alfiere della HRT, peraltro, aggiunge: “Nel 2005, quando ho gareggiato qui, ho ricevuto un enorme sostegno dai miei connazionali venuti a vedermi in tribuna. I miei ricordi di questo GP sono fantastici”.


Stop&Go Communcation

“Nonostante abbia guidato la vettura per pochissimi giri in Australia, posso dire che la F111 ha il potenziale per essere […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-040411-02.jpg Narain Karthikeyan: “Qualificarsi e arrivare al traguardo gli obiettivi”