È atteso durante il weekend di Montreal l’annuncio sull’accordo tra Marussia e Ferrari per la fornitura dei motori V6 turbo a partire dalla prossima stagione.

La scuderia anglo-russa in questi mesi è andata alla ricerca di un nuovo partner, a causa dell’uscita di scena a fine anno della Cosworth, che ha deciso di non progettare un proprio propulsore per i nuovi regolamenti tecnici che manderanno in soffitta gli attuali V8.

La scelta era di fatto ristretta a Ferrari o Mercedes, ma la preferenza pare arrivata alla fine nei confronti della casa di Maranello.

“Il prezzo sarà un fattore importante”, aveva dichiarato subito il direttore esecutivo Andy Webb, “perché i costi saranno decisamente più alti rispetto a oggi”.

A favorire il raggiungimento dell’intesa anche il “prestito” di Jules Bianchi, che con la Marussia ha esordito in F1 da titolare riuscendo subito a catturare l’attenzione con le sue performances.

“La Ferrari vuole fornire più scuderie”, ha sottolineato il direttore tecnico Pat Symonds, “e il contatto stabilito attraverso Jules non ha fatto altro che aiutare”.

La Ferrari troverebbe così un nuovo cliente dopo aver perso la Toro Rosso, sotto contratto dal 2007, che dall’anno venturo disporrà della fornitura Renault.


Stop&Go Communcation

È atteso durante il weekend di Montreal l’annuncio sull’accordo tra Marussia e Ferrari per la fornitura dei motori V6 turbo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/f1-marussia-300513-01.jpg Motori Ferrari per la Marussia: in Canada attesa la conferma