Non sembra esserci molto margine per eventuali sorprese nel week end del GP d’Italia, aperto oggi dalle prove libere sul circuito di Monza.

Dopo aver dominato la sessione mattutina, Lewis Hamilton si è ripetuto anche nel pomeriggio, aggiudicandosi la vetta della classifica con il tempo di 1:24.279; il campione del mondo precede il proprio compagno di squadra, Nico Rosberg, che si è comunque avvicinato molto, chiudendo il venerdì ad una manciata di millesimi di distacco dal leader. In generale, la Mercedes ha dato l’impressione di essere imprendibile sul tracciato brianzolo, e basta dare un’occhiata ai distacchi inflitti agli altri per rendersene conto.

Il primo degli inseguitori, Sebastian Vettel, autore peraltro di un’ottima prestazione, risulta comunque staccato di ben 8 decimi; alle sue spalle la coppia della Force India, con Sergio Perez davanti a Nico Hulkenberg, seguiti a loro volta da Kimi Raikkonen, tutti con un gap di circa un secondo da Hamilton.
Buona la giornata della Lotus, che occupa l’intera quarta fila provvisoria, con Romain Grosjean in settima posizione e Pastor Maldonado in ottava, mentre qualcosa di più è lecito attendersi dalla Williams, che chiude la top ten con Valtteri Bottas e Felipe Massa.

Situazione apparentemente più complicata, ma allo stesso tempo tutta da definire, in casa Red Bull, dove Daniel Ricciardo non ha saputo fare meglio della 13esima posizione, mentre Daniil Kvyat occupa addirittura la coda della classifica. Sul pilota australiano pende, inoltre, una retrocessione di 25 posti sulla griglia di partenza della gara, a causa della sostituzione della power unit Renault sulla sua vettura. In ombra anche la Toro Rosso, così come la McLaren, che non riesce a schiodarsi dalle ultime posizioni.

Monza, Prove libere 2 – Classifica

1- L. Hamilton – Mercedes – 1:24.279 (27 giri)
2- N. Rosberg – Mercedes – 1:24.300 (35)
3- S. Vettel – Ferrari – 1:25.038 (36)
4- S. Perez – Force India – 1:25.278 (34)
5- N. Hulkenberg – Force India – 1:25.325 (43)
6- K. Raikkonen – Ferrari – 1:25.380 (39)
7- R. Grosjean – Lotus – 1:25.497 (41)
8- P. Maldonado – Lotus – 1:25.513 (41)
9- V. Bottas – Williams – 1:25.647 (34)
10- F. Massa – Williams – 1:25.891 (31)
11- F. Nasr – Sauber – 1:26.114 (30)
12- M. Ericsson – Sauber – 1:26.133 (32)
13- D. Ricciardo – Red Bull – 1:26.222 (27)
14- M. Verstappen – Toro Rosso – 1:26.454 (38)
15- C. Sainz – Toro Rosso – 1:26.641 (50)
16- F. Alonso – McLaren – 1:26.966 (31)
17- W. Stevens – Marussia – 1:28.201 (29)
18- R. Merhi – Marussia – 1:28.439 (27)
19- J. Button – McLaren – 1:28.471 (3)
20- D. Kvyat – Red Bull – 1:28.723 (28)

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

Venerdì dominato dalle Frecce d’argento, che hanno inflitto distacchi abissali al resto del gruppo.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/09/Hamilton07.jpg Monza, Prove Libere 2: Comanda Hamilton, Mercedes di un altro pianeta