Un dominio assoluto, come oramai è regola fissa, e un trionfo indiscutibile: la Mercedes conquista anche il Canada, con la doppietta di ieri in qualifica fotocopiata oggi in gara, Hamilton davanti a Rosberg e un mondiale sempre più colorato d’argento.

Partito dalla quarantaquattresima pole in carriera, Hamilton ha guidato una gara perfetta: la sua vittoria non è mai stata in discussione, e ha gestito il distacco col compagno di squadra Rosberg in maniera impeccabile. Il tedesco, infatti, non è mai riuscito ad avvicinarsi al punto da poter impensierire il leader, dovendo accontentarsi di chiudere in seconda posizione un altro week-end vissuto all’ombra del compagno di squadra.

In un Gran Premio non particolarmente spettacolare, l’unica vera sorpresa è il terzo posto di Valtteri Bottas, che per la prima volta in questo 2015 mette fuori la Ferrari dal podio: merito di una Williams in grande forma, ma anche di un Raikkonen ancora una volta distratto che ha buttato il terzo posto dopo un pit-stop con un banale testacoda in solitaria.

Il ferrarista è stato così costretto a fare una sosta in più per sostituire il treno di gomme “bruciato” nel testacoda, e da lì non ha più potuto ricucire lo strappo con il pilota della Williams.
Al suo deludente quarto posto fa da contraltare l’ottimo piazzamento in quinta posizione di Sebastian Vettel, partito dalle retrovie a causa dei problemi avuti in qualifica e risalito fino a seguire la scia del compagno di squadra grazie anche a delle valide scelte strategiche del muretto box.

Vettel ha chiuso la gara davanti a Massa e Maldonado, ultimi piloti non doppiati: un giro di distacco per tutti i piloti dall’ottavo posto in giù, con Hulkenberg che chiude davanti a Kvyat e Grosjean nonostante un testacoda rimediato mentre si trovava in lotta con Vettel.

La Lotus può comunque festeggiare un doppio arrivo a punti, garantito dall’ampio distacco tra Grosjean e Perez (undicesimo) che permette al francese di scontare una penalità di cinque secondi rimediata per aver colpito Mehri in una fase di doppiaggio.

Rimane quindi fuori dalla zona punti la seconda Force India, con Perez che precede Sainz, un deludente Ricciardo, Ericsson e Verstappen. Più staccato Nasr, che è l’ultimo dei classificati davanti a Stevens.

Tre i ritirati odierni: le due McLaren si sono dovute ritirare a causa di un eccessivo consumo di carburante, mentre lo svizzero Mehri non ha potuto completare il GP a causa di un problemi tecnici sulla sua Manor.

GP Montreal, Gara – Classifica:

1. Lewis Hamilton – Mercedes – 1h 31:53.145
2. Nico Rosberg – Mercedes – + 0:02.285
3. Valtteri Bottas – Williams – + 0:40.666
4. Kimi Raikkonen – Ferrari – + 0:45.625
5. Sebastian Vettel – Ferrari – + 0:49.903
6. Felipe Massa – Williams – + 0:56.381
7. Pastor Maldonado – Lotus – + 1:06.664
8. Nico Hulkenberg – Force India – + 1 Giro
9. Daniil Kvyat – Red Bull – + 1 Giro
10. Romain Grosjean – Lotus – + 1 Giro
11. Sergio Perez – Force India – + 1 Giro
12. Carlos Sainz – Toro Rosso – + 1 Giro
13. Daniel Ricciardo – Red Bull – + 1 Giro
14. Marcus Ericsson – Sauber – + 1 Giro
15. Max Verstappen – Toro Rosso – + 1 Giro
16. Felipe Nasr – Sauber – + 2 Giri
17. Will Stevens – Marussia – + 4 Giri

Ritirati
Roberto Merhi – Marussia/Ferrari – Tecnico
Jenson Button – McLaren/Honda – Benzina
Fernando Alonso – McLaren/Honda – Benzina

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Quarta vittoria in carriera per Lewis Hamilton in Canada: scattato dalla pole, l’inglese ha gestito una gara perfetta, vincendo davanti a Rosberg e Bottas.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/06/can_2015_gara_hamilton.jpg Montreal, Gara: Hamilton-Rosberg, è ancora doppietta Mercedes