Il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo ha fatto sapere che continuerà a spingere per permettere ai top teams di schierare tre macchine e di allargare le sessioni di test. Montezemolo è parso molto critico sui regolamenti che negli ultimi anni hanno congelato sempre più i test e che hanno permesso di vedere in Formula 1 vetture molto poco competitive.

“Le nuove squadre?” – ha commentato il presidente – “Onestamente penso che sarebbe stato molto meglio concedere la possibilità alle scuderie di vertice di correre con tre piloti piuttosto che vedere in pista monoposto che arrancherebbero anche in GP2. Battaglieremo anche in futuro su questo tema”.

L’ipotesi della terza macchina non è pero la sola pecca di un regolamento che non soddisfa a pieno Montezemolo, il quale ritiene assolutamente inadeguato non poter effettuare prove durante la stagione. I pochissimi giorni di test concessi dalla FIA non permettono, a detta del presidente del team del cavallino, uno sviluppo completo ed efficace.

“La Formula 1 è l’unico sport nel quale non ci si può allenare, è assurdo” – ha continuato – “E’ come chiedere al Real Madrid, all’Inter o al Milan di giocare con le suole lisce sotto la pioggia o peggio di disputare una partita di Champions League senza aver fatto allenamento”.

Anche i nuovi circuiti, più volte sotto accusa per l’assenza di punti dove poter sorpassare, sono stati oggetto delle critiche di Montezemolo. “Più che alla bella architettura sarebbe stato più opportuno pensare a rendere i circuiti più spettacolari per pubblico e piloti”.

Andrea Carrato


Stop&Go Communcation

Il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo ha fatto sapere che continuerà a spingere per permettere ai top teams di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Montezemolo_15_12.jpg Montezemolo spinge per le tre macchine e per più sessioni di test: “La F1 è l’unico sport dove non ci si può allenare”