"In tanti anni di Formula 1 non avevo mai visto un finale di campionato così incredibilmente emozionante. Avevo sempre detto che avremmo lottato fino all'ultima curva dell'ultimo Gran Premio ed è proprio quello che è accaduto al termine di una gara intensissima". Questo il commento di Luca di Montezemolo nell'immediata chiusura del Mondiale 2008 che ha laureato campione Lewis Hamilton fra i piloti e la Ferrari fra i team e costruttori.

"La Ferrari – prosegue Montezemolo – ha conquistato il sedicesimo titolo Costruttori della sua storia, un obiettivo importantissimo perché rappresenta il frutto del lavoro della squadra e dei piloti durante tutto il campionato e che ci permetterà di avere ancora una volta sulle nostre macchine Gran Turismo il simbolo dei campioni del mondo. Aver vinto per l'ottava volta in dieci anni, un risultato che non ha eguali in nessuno sport di squadra a livello mondiale, dimostra che siamo un gruppo straordinario. Abbiamo vinto grazie ad una squadra che si è profondamente rinnovata in questi due anni, facendo crescere tanti giovani dall'interno. Ci sono stati errori e momenti difficili ma tutti hanno saputo reagire nella maniera giusta, rimanendo uniti e non mollando mai. Al responsabile della Gestione Sportiva, Stefano Domenicali ed a tutti i suoi collaboratori va il mio ringraziamento".

"Abbiamo – ha proseguito il presidente Ferrari – due grandi piloti, Felipe e Kimi, che meritano i complimenti di tutti. Un pensiero particolare va a Felipe, che ieri ha tagliato il traguardo da campione del mondo e poi si è visto sfuggire il titolo pochi secondi dopo. Posso immaginare quanto sia stato doloroso per lui quel momento ma voglio fargli dei complimenti speciali, non soltanto per quello che ha fatto in pista, dominando davanti al suo pubblico e dimostrando di essere un pilota degno del titolo iridato, ma anche per la sua maturità e la sua sportività fuori dalla pista: un grande campione, un grande uomo. Desidero infine fare i complimenti a Lewis Hamilton, il più giovane campione del mondo della storia della Formula 1, è stato un avversario fortissimo che ha vinto meritatamente, seppure per un soffio. L'anno prossimo avrà il numero 1 sulla sua macchina ma di una cosa può stare certo: faremo del nostro meglio per riportare quel numero su una Ferrari".


Stop&Go Communcation

"In tanti anni di Formula 1 non avevo mai visto un finale di campionato così incredibilmente emozionante. Avevo sempre detto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/64335_080010tst3.jpg Montezemolo: “Raggiunto un obiettivo importantissimo”