Tradizionale visita a Monza del Presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo, che ha salutato i tifosi dalla pit-lane, ricambiato calorosamente da tutti gli appassionati presenti sugli spalti in attesa delle qualifiche.

La visita è stata l’occasione anche per parlare con i giornalisti con i quali il Presidente ha affrontato diversi temi. “Su questa pista c’è un’atmosfera unica e per me e la Ferrari ci sono molti bei ricordi: qui,
nel 1975, ho vinto il mio primo titolo da Direttore Sportivo e assistente
di Enzo Ferrari, con Niki Lauda come pilota; qui abbiamo vissuto dei momenti incredibili con Michael Schumacher, cui mando un abbraccio enorme anche da parte di tutte le donne e gli uomini della Ferrari, e sempre qui ci siamo esaltati con la vittoria di Fernando del 2010”.

A proposito delle voci che si rincorrono per il paddock, circa il futuro lontano dalla Ferrari, il Presidente è stato di poche parole: “Mi pare che sia stato sollevato un polverone eccessivo intorno a questa vicenda. A marzo ho dato la mia disponibilità a proseguire il mio lavoro per altri tre anni, se mai qualcosa cambierà sarò io stesso a comunicarlo”.

A proposito della Formula 1, il presidente ha invece affermato: “Stiamo lavorando con il nuovo Team Principal, Marco Mattiacci, per il rilancio e la riorganizzazione della nostra squadra corse. C’è ancora moltissimo da fare e dobbiamo operare al meglio in casa nostra per tornare al vertice”.

Poi, passando ad un altro tema legato allo sport, Montezemolo è tornato a parlare di come la Formula 1 deve essere cambiata per tornare alla ribalta mediatica che le compete: “Ho detto a Mattiacci di parlare di regolamenti nelle sedi necessarie. Noi dobbiamo mettere al centro dell’attenzione i tifosi e gli appassionati che seguono le corse in tv e negli autodromi. La priorità, dunque, è quella di mettere a punto regolamenti che siano facili da capire per la gente.”

“Dobbiamo tornare a convogliare emozioni sulla Formula 1 e capire che questo sport è anche ricerca. Dobbiamo smettere di appiattire il livello della Formula 1: se qualcuno non vuole fare i test, non li faccia, se qualcuno ha dei simulatori eccellenti, non li faccia, ma questa tendenza deve finire. Si è invocato il controllo dei costi ma quest’anno sono stati voluti i motori più costosi di sempre”.

Il Presidente della Ferrari ha incontrato anche i due piloti e ai giornalisti che gli chiedevano di Alonso e del suo contratto ha risposto: “Fernando ha un contratto con noi fino a tutto il 2016 e vuole le cose che voglio io e che vogliono i tifosi, una vettura competitiva”.

Per quanto riguarda Raikkonen: “Sono contento che cominci a trovarsi meglio con la vettura e spero che questa domenica possa disputare un’altra bella gara come a Spa-Francorchamps”.

 

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94


Stop&Go Communcation

Tradizionale visita a Monza del Presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo, che ha salutato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/09/Montezemolo2.jpg Montezemolo: “Lavoriamo per il futuro della Formula Uno”