Nico Rosberg vince per la terza volta a Montecarlo grazie a un errore di valutazione degli uomini Mercedes su Lewis Hamilton.

Sembrava una vittoria sicura per l’inglese, partito dalla pole position e dominatore della gara, fino a quando è entrata la Safety Car per l’incidente di Max Verstappen alla St. Dévote e il muretto della casa di Stoccarda ha deciso di richiamare il proprio pilota per un secondo pit-stop; errore fatale, dato che il suo compagno di squadra e Sebastian Vettel sono così riusciti a sopravanzarlo e a rimanergli davanti negli ultimi 10 giri della corsa.

La gara era iniziata nel migliore dei modi per il campione del mondo, subito in fuga già dal primo giro. Nel gruppo avveniva un contatto tra Fernando Alonso e Nico Hulkenberg, con quest’ultimo finito contro le barriere e rimasto senza ala anteriore; il tedesco è così rientrato ai box, seguito anche da Felipe Massa che ha subìto una foratura ad una gomma.

Al 7° giro c’è il primo ritiro della gara, con Pastor Maldonado desolatamente rientrato ai box per un problema ai freni e dopo aver subito un sorpasso spettacolare da Max Verstappen alla prima curva. Nelle retrovie Carlos Sainz tenta un difficile recupero dovuto alla partenza dalla pit-lane per non essersi fermato alla pesatura dopo la Q1.

Kvyat è il primo pilota dell’alta classifica a rientrare per il pit-stop, precisamente al 29° passaggio. Dopo sette tornate rientrano Vettel e Ricciardo, seguiti nei giri successivi da Rosberg (37), Raikkonen (37) e Hamilton (38). Dopo il valzer delle soste, Vettel non è riuscito a sopravanzare Rosberg, non come Raikkonen su Ricciardo.

Al 43° Alonso è costretto al ritiro dovuto a un problema al cambio, che lo lascia a piedi alla St. Dévote. Intanto Verstappen, finito nelle retrovie per un problema durante la sua sosta, gioca d’astuzia e rimanendo incollato agli scarichi di Vettel (che l’ha doppiato) riesce a sorpassare Sainz e Valtteri Bottas mentre erano costretti dalle bandiere blu a far strada al pilota della Ferrari. Romain Grosjean, in decima posizione e davanti al 17enne della Toro Rosso, viene avvisato via radio della furbizia usata dal pilota e, quando il tedesco del Cavallino lo raggiunge, si lascia sorpassare all’esterno alla Loews, ma chiudendo sull’olandese.

Siamo al 64° passaggio e Verstappen è incollato alla Lotus del francese, ma alla prima curva valuta male il punto di frenata del suo avversario e colpisce violentemente la vettura nero-oro e, successivamente, le barriere. Bandiere gialle e safety car in pista, che scaturiscono il momento chiave della gara: ad Hamilton viene comunicato di rientrare, ma la compagine tedesca valuta male il vantaggio che l’inglese ha sui diretti inseguitori e, in uscita dalla pit-lane, è dietro al compagno di squadra e a Vettel.

Dopo una neutralizzazione durata quattro giri, la gara riparte e Rosberg fugge via, mentre Vettel fa da tappo a Hamilton. Dietro di loro, Ricciardo si fa strada su Raikkonen, toccandolo e costringendolo ad andar largo alla Mirabeau; la Red Bull ordina quindi a Kvyat di lasciar passare l’australiano, più veloce grazie alle gomme supersoft, e s’invola all’inseguimento di Vettel e Rosberg. Alla fine vince Rosberg, seguito dal 4 volte campione del mondo e il compagno di squadra. Ricciardo, grazie anche a un ordine di squadra, lascia sfilare Kvyat e arriva 5°. Concludono a punti Raikkonen, Perez, Button, Nasr e Sainz.

Montecarlo, Gara – Classifica finale (dopo 78 giri)

1) Nico Rosberg (Mercedes), 1:49’18”420
2) Sebastian Vettel (Ferrari), +4’486
3) Lewis Hamilton (Mercedes), +6”053
4) Daniil Kvyat (Red Bull-Renault), +11”965
5) Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault), +13”608
6) Kimi Raikkonen (Ferrari), +14”345
7) Sergio Perez (Force India-Mercedes), +15”013
8) Jenson Button (McLaren-Honda), +16”063
9) Felipe Nasr (Sauber-Ferrari), +23”626
10) Carlos Sainz (Toro Rosso-Renault), +25”056
11) Nico Hulkenberg (Force India-Mercedes), +26”232
12) Romain Grosjean (Lotus-Renault), +28”415
13) Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari), +31”159
14) Valtteri Bottas (Williams-Mercedes), +45”789
15) Felipe Massa (Williams-Mercedes) +1 giro
16) Roberto Merhi (Manor-Ferrari), +2 giri
17) Will Stevens (Manor-Ferrari), +2 giri

Non classificati

Max Verstappen (Toro Rosso-Renault), incidente
Fernando Alonso (McLaren-Honda), cambio
Pastor Maldonado (Lotus-Mercedes), freni

Luca Basso


Stop&Go Communcation

Nico Rosberg vince per la terza volta a Montecarlo grazie a un errore di valutazione degli uomini Mercedes su Lewis […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/f1-rosberg-monaco-24052015-1-1024x683.jpg Montecarlo, Gara: incredibile vittoria per Rosberg, Hamilton beffato dalla squadra!