L’esito dei test di Jerez, che l’ha vista affermarsi come la scuderia più attiva in fatto di chilometraggio, incoraggia la Sauber per l’andamento della stagione 2013. Rivelazione dello scorso anno, il team svizzero vuole adesso confermarsi e andare oltre, come chiarito dalla responsabile Monisha Kaltenborn.

“Spero in molto di più rispetto all’ultimo campionato. Il motivo principale è la vettura: è basata su quella precedente, e ci siamo concentrati parecchio nell’eliminare le debolezze che ritenevamo di avere”, ha dichiarato la manager austriaca al sito ufficiale della Formula 1. “In secondo luogo, per la squadra: la stabilità è un patrimonio enorme. In più abbiamo due piloti che sentiamo possano sfruttare davvero questo potenziale”.

La coppia di alfieri, composta ora da Nico Hulkenberg e Esteban Gutierrez (promosso dal ruolo di collaudatore), è ora completamente diversa ma la transizione sembra essere piuttosto semplice. “Non si tratta di un cambiamento radicale. Conoscevamo già Esteban, abbiamo lavorato con lui e lo abbiamo visto maturare. Nico è comunque un corridore esperto, il suo adattamento sarà breve perché si tratta solo di trovare un terreno comune”, ha spiegato la Kaltenborn.

“Non c’è motivo per pensare che non saremo competitivi. La vera difficoltà sarà capire quali risorse destinare al progetto attuale e a quello del 2014, su cui abbiamo già iniziato a lavorare”, ha evidenziato la team principal della Sauber.

“Con le nostre limitazioni affrontiamo una sfida più complicata rispetto ad altri nel distribuire le risorse. Speriamo che questo non rappresenti uno svantaggio”.


Stop&Go Communcation

L’esito dei test di Jerez, che l’ha vista affermarsi come la scuderia più attiva in fatto di chilometraggio, incoraggia la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/f1-120213-03.jpg Monisha Kaltenborn, team principal Sauber: “Speriamo in molto di più del 2012”