Il terzo podio stagionale di Sergio Perez ha rappresentato un’ulteriore conferma delle doti del giovane talento messicano, ma anche delle qualità della Sauber. La scuderia svizzera, proprio a Monza, ha raggiunto la quota dei 100 punti nel Campionato Costruttori, superando già di 56 lunghezze il totale accumulato nella passata annata.

Monisha Kaltenborn, CEO della Sauber, spiega cosa sia cambiato nel giro di un anno: “I nostri tecnici ed i nostri ingegneri hanno avuto successo nel costruire una bella macchina come la Sauber C31-Ferrari – ha spiegato – I punti deboli della monoposto dello scorso anno sono stati debellati quasi completamente, mentre lo sviluppo in corso della C31 sta avendo luogo ad un livello molto alto ed in modo estremamente efficiente. Oltre a ciò, la stabilità è tornata nella squadra dopo una fase molto difficile per l’azienda nella quale abbiamo dovuto affrontare il ritiro della BMW nel 2009. Ristabilire questa stabilità è stato davvero importante. Un altro fattore che non dovrebbe essere sottostimato è che i nostri due giovani piloti hanno ora entrambi un altro anno di esperienza”.

Sicuramente la Sauber è passata dalle disavventure al via di Spa, alla bella sorpresa di Perez a Monza: “Preferirei non ripensare troppo al disappunto di Spa – ha sottolineato la Kaltenborn a riguardo – Abbiamo avuto una splendida qualifica e siamo partiti dalla 2° e dalla 4° posizione in griglia. Ma siamo venuti via senza un solo punto, e ciò non è dipeso da noi. È stata una corsa da dimenticare al meglio in fretta. Tuttavia, i 20 punti che abbiamo raccolto a Monza sono stati duri da vincere e pienamente meritati, e siamo molto orgogliosi del nostro risultato”.

Infine la Kaltenborn delinea gli obiettivi per la chiusura di stagione: “Dopo il nostro forte avvio d’anno, molte persone avevano predetto che le ruote si sarebbero spente per noi, per così dire, con il passare della stagione – ha concluso – La realtà, invece, è che stiamo progredendo tutto il tempo, e anticipo che continueremo a fornire buone performance durante il terzo finale di stagione. Prima che l’annata partisse avevamo detto che volevamo migliorare in modo significativo la nostra posizione nel Campionato del Mondo. Prendendo la nostra 7° piazza nella Classifica Costruttori nel 2011 come punto di partenza, ciò significherebbe concludere 5° quest’anno. È un obiettivo ambizioso, ma devi fissare i tuoi sguardi in alto. E ho molta fiducia nella nostra squadra”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il terzo podio stagionale di Sergio Perez ha rappresentato un’ulteriore conferma delle doti del giovane talento messicano, ma anche delle […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-130912-sauber.jpg Monisha Kaltenborn spinge la Sauber: “Altri progressi entro fine anno”