Un giovedì tipico quello svoltosi a Montecarlo tra le strade del Principato. I team sono scesi presto in pista per valutare al massimo ogni aspetto della vettura e delle gomme, in vista di una qualifica e una gara sicuramente impegnativi. Ferrari, Red Bull e Brawn, che hanno i favori dei pronostici per le prime posizioni, si sono marcate strette, con qualche problema di troppo le le monoposto di Vettel e Webber, rimaste a lungo ai box.

La Ferrari ha completato un buon numero di giri, cercando il miglior compromesso con entrambe le specifiche di pneumatici e restando costantemente nelle prime piazze, mostrando un buon potenziale per la gara. Felipe Massa è apparso in forma, sempre davanti al compagno e autore di ottime prestazioni: "Difficile parlare di miglioramenti da Barcellona, ma siamo tra i primi ed è quello che conta. L'auto si è comportata sempre bene e sembra veloce e consistente, cosa che in passato non era così per questo tracciato. Le gomme morbide sono chiaramente più veloci anche se si degradano dopo una decina di giri. Comunque questi risultati non sono molto significativi, poichè la pista cambia molto in due giorni".

"Abbiamo svolto il consueto programma di libere" ha confermato Raikkonen, "cercando il miglior setup, e devo dire che mi sento sufficientemente soddisfatto. Possiamo migliorare ancora ma tutto sommato il lavoro fatto è buono. Guidare qui è sempre una sfida, anche se la gara può risultare noiosa".

Il team Red Bull Racing ha incontrato alcune difficoltà nella mattinata, con Vettel fermo in pista per la rottura del propulsore e diverso tempo perso anche dal compagno di squadra. "Perdere tanto tempo per dei problemi è brutto perchè per il pilota è fondamentale scendere in pista e provare la vettura. Nonostante tutto il team ha fatto un gran lavoro per risolverli, considerando che molti pezzi sono appena arrivati, e ho potuto raccogliere molti dati in seguito. Sembriamo in forma, ma vogliamo essere in testa!" ha commentato Vettel ai microfoni.

Non è andata meglio a Webber, anch'egli alle prese con dei problemi. "Una giornata così così. Abbiamo avuto un problema di affidabilità, il posteriore vibrava e ci siamo dovuti fermare. Alla fine siamo riusciti a coprire diversi giri e siamo fiduciosi per la gara, sarà eccitante".

Ancora una volta le Brawn si sono mostrate veloci e costanti nelle libere, con Barrichello in spolvero in entrambe le sessioni. Jenson Button ha lavorato per la gara, ed è fiducioso anche se è convinto che la lotta si farà sempre più dura. "Le Red Bull ci hanno raggiunto. Guardando i tempi, hanno una costanza impressionante. Noi abbiamo fatto un lavoro migliore e nelle ultime gare abbiamo conquistato il massimo, ma sappiamo che la lotta si fa ogni gara più serrata. Domenica la gara non sarà affatto semplice, vedo loro e la Mclaren in ottima forma".


Stop&Go Communcation

Un giovedì tipico quello svoltosi a Montecarlo tra le strade del Principato. I team sono scesi presto in pista per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/XPB_307767_HiRes-2.jpg Monaco – Libere: Brawn Ferrari e Red Bull si preparano per una qualifica serrata