L’idea proposta da Jean Todt, Presidente del Consiglio Mondiale della FIA, di creare una Formula 1 amica dell’ambiente, attraverso l’utilizzo di macchine elettriche dal 2013, pare soddisfi qualche costruttore ora fuori dal Circus. Infatti le voci che circolano in questi giorni riguardano un presunto interessamento da parte della Mistubishi a proposito di questo progetto.

Il gruppo giapponese pare realmente attratto da competizioni di questo genere, come afferma Osamu Masuko, Presidente di Mitsubishi Motors: “I nostri dipendenti ci stanno dicendo che dovremmo seriamente pensare a fare questo sforzo – ha dichiarato alla stampa – I costi di sviluppo per le vetture elettriche sembrano molto più bassi di quelli per le auto a benzina e contribuirebbe anche allo sviluppo tecnologico delle macchine che sono già sul mercato”.

Dichiarazioni che concordano con la linea di pensiero sulla riduzione dei costi seguita da Mitsubishi, dal momento che si è ritirata due stagioni fa dai Rally Raid, competizioni nelle quali il costruttore nipponico è stato per anni dominante: “Ho detto di non essere entusiasta della situazione attuale degli sport motoristici, ma con le vetture elettriche voglio promuoverli”, ha concluso Masuko nella disamina.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

L’idea proposta da Jean Todt, Presidente del Consiglio Mondiale della FIA, di creare una Formula 1 amica dell’ambiente, attraverso l’utilizzo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-280411-mitsubishi.jpg Mitsubishi interessata ad una Formula 1 con macchine elettriche