Dopo l’incidente avvenuto lo scorso martedì durante un test aerodinamico della Marussia, le condizioni di Maria de Villota stanno progressivamente migliorando. La spagnola infatti ha lasciato il reparto di terapia intensiva viste le condizione in costante crescita, quindi le aspettative attorno alla spagnola ora sicuramente sono più rosee nonostante abbia perso l’occhio destro.

Nella serata di ieri la Marussia ha emesso un nuovo comunicato sulla ragazza iberica: “Sono passati 8 giorni dall’incidente di Maria all’aeroporto di Duxford nel suo test di debutto per la squadra – si legge – Nonostante gravi infortuni, il recupero di Maria durante questo lasso di tempo è stato notevole. In seguito a due interventi chirurgici di successo nei giorni successivi all’incidente, lo scorso sabato il team medico all’Addenbrooke’s Hospital ha cominciato gradualmente a ridurre il livello di sedazione di Maria. Da domenica mattina Maria era consapevole e poteva parlare alla sua famiglia, il che ha fornito un’importante indicazione che c’erano segnali positivi per il recupero di Maria”.

Proprio il graduale processo di miglioramento lascia ben sperare: “Da allora, Maria sta compiendo piccoli ma significativi passi – ha aggiunto a tal proposito – È stata dimessa dall’Unità Critica Neurologica lunedì e non sta più ricevendo sedazione. La famiglia rimane al suo fianco e sta comunicando liberamente con loro e con il team medico. Le valutazioni cliniche sono in corso per monitorare le condizioni di miglioramento di Maria. Abbiamo fornito questo aggiornamento con il consenso e il supporto della famiglia de Villota che, sebbene l’assicurare le cure a Maria rimanga la priorità, sta comprendo e apprezzando la preoccupazione per la loro cara”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Dopo l’incidente avvenuto lo scorso martedì durante un test aerodinamico della Marussia, le condizioni di Maria de Villota stanno progressivamente […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-120712-devillota.jpg Migliorano le condizioni di Maria de Villota: ha lasciato il reparto di terapia intensiva