Forse per lasciarsi alle spalle la delusione maturata a Silverstone, Michael Schumacher questa settimana è volato sul circuito di Digione tornando a sorpresa… in sella. Il pilota di Kerpen ha ripreso infatti i comandi della sua Honda CBR 1000 Fireblade, bolide da oltre 190 cavalli, con cui si era cimentato nel 2008 nell’IDM, il campionato Superbike tedesco, sotto le insegne del team HRP.

Per alfiere della Mercedes GP si è trattato del ritorno in moto a distanza di quasi un anno e mezzo dal brutissimo incidente patito sul tracciato spagnolo di Cartagena, in cui rimediò persino una lesione al collo che, come noto, si rivelò poi determinante nel farlo desistere dal sostituire Felipe Massa dopo l’infortunio patito dal brasiliano a Budapest.

Ad accompagnare Schumacher in Francia, che ha affittato in esclusiva l’impianto per due giorni, anche un paio di amici, anch’essi impegnati sui rispettivi mezzi: fra questi Luca Badoer (collaudatore Ferrari), Sebastien Loeb, reduce dalla vittoria mondiale nel Rally di Bulgaria, e Stefan Nebel, centauro ufficiale della KTM nella serie teutonica.

Interpellato dal magazine Express, Norbert Haug, direttore sportivo Mercerdes, ha commentato: “Michael può gestire questo tipo di rischi, e noi anche”. In sostanza un vero e proprio via libera per il sette volte iridato, magari per permettergli di ricaricare le pile in un momento molto delicato.

Di tutt’altro tenore l’hobby del team principal Ross Brawn, impegnato in Norvergia per una sessione di pesca assieme all’ex pilota Jacques Laffite…


Stop&Go Communcation

Forse per lasciarsi alle spalle la delusione maturata a Silverstone, Michael Schumacher questa settimana è volato sul circuito di Digione […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-150710-011.jpg Michael Schumacher torna in moto: due giorni a Digione in sella alla sua Honda Fireblade