Gp di Spagna alle porte, e con esso il primo massiccio carico di sviluppi tecnici sulle monoposto.

Un appuntamento che non spaventa Lewis Hamilton e Nico Rosberg, convinti del fatto che, per quanto gli altri team possano progredire, neanche fra Brackley e Stoccarda staranno a guardare: “Non ci siamo seduti, sappiamo che c’è del lavoro da fare”, ha dichiarato Hamilton. “Siamo i più rapidi nei rettilinei, ma ad esempio la Red Bull è migliore nelle curve ad alta velocità, quindi penso abbiano ancora più carico aerodinamico di noi. Abbiamo chiuso il gap che avevamo da loro lo scorso anno, ma possiamo fare ancora meglio”.

Nemmeno Rosberg appare preoccupato dalla capacità di recupero degli avversari diretti: “C’è voluto del tempo, ma ora abbiamo una squadra davvero forte. Quest’anno la corsa agli sviluppi sarà più serrata che in passato, perché il regolamento è nuovo e all’inizio ci vuole tempo per comprenderlo. Dobbiamo rimanere concentrati, perché chi è dietro adesso ha maggiori possibilità di recuperare il ritardo”.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

Il team leader del mondiale non teme di perdere il netto vantaggio mostrato nelle prime gare.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/Mercedes07.jpg Mercedes, nessuna paura dei rivali