Una McLaren assolutamente spettacolare fa doppietta nelle prime qualifiche dell’anno e occuperà l’intera prima fila nel Gran Premio d’Australia che domani aprirà ufficialmente la sessantatreesima stagione di Formula 1 della storia. In pole position andrà Lewis Hamilton, grazie ad un primo giro perfetto, che gli ha garantito la prima posizione a dispetto del compagno di squadra Button, autore di un piccolo errore alla curva 14 e, sul traguardo, staccato di un decimo e mezzo. La McLaren non occupava l’intera prima fila dello schieramento dal GP d’Europa 2009.

Le frecce d’argento hanno vissuto un brivido a pochi secondi dalla bandiera a scacchi, quando la Lotus di Grosejean si è prepotentemente inserita in seconda posizione prima che Button potesse completare il suo secondo tentativo: il francese domani si schiererà in terza posizione, al fianco di Michael Schumacher che approfitta anche di un Rosberg partcolarmente impreciso, e solo settimo domani in griglia.

Tra le due Mercedes si piazzano le Red Bull, con Webber e Vettel rispettivamente quinto e sesto, e sicuramente deludenti rispetto allo standard imposto negli ultimi due anni. In fondo alla Q3 si qualificano la Williams di Maldonado, con la scuderia inglese che risorge da un’annata pressoché disastrosa con un buon ottavo posto, e la Force India di Hulkenberg, che conferma il team indiano nella Top 10, dove si trovava nelle ultime gare del 2011. Decimo Daniel Ricciardo, che porta l’unico motore Ferrari nelle prime dieci posizioni a bordo della sua Toro Rosso.

Nelle prime cinque file, infatti, quattro monoposto sono motorizzate Mercedes e ben cinque sono motorizzate Renault.

Le Ferrari terminano le loro qualifiche nella Q2, in un’eliminatoria letteralmente disastrosa: il primo a cadere è Fernando Alonso, domani dodicesimo in griglia e finito nella ghiaia dopo aver completato il suo unico tentativo nella sessione centrale. Lo spagnolo, paradossalmente, fa meglio di Felipe Massa, che rimane in pista fino alla fine ma non farà meglio della sedicesima posizione, praticamente ultimo in Q2 visto che il messicano Perez non ha segnato tempi cronometrati per un errore strategico del team Sauber.

Il primo degli eliminati è l’esordiente Vergne, domani in sesta fila proprio con Alonso. I due saranno davanti alla settima fila che sarà di Kobayashi e Senna.

Clamorosa l’ingenuità di Kimi Raikkonen, primo degli eliminati in Q1: il finlandese, dopo un errore nel suo ultimo tentativo, ha deciso di rallentare per prendere spazio nel traffico al momento di lanciarsi per un ultimo, disperato, giro cronometrato. Un rallentamento che, però, non gli ha permesso di tagliare il traguardo prima della discesa della bandiera a scacchi, finendo così diciottesimo in griglia.

Dietro di lui, domani, ci sarà la Lotus di Kovalainen, come nel 2011 sempre primo delle “piccole squadre”, e davanti al compagno di squadra Vitaly Petrov. Ultima fila per le Marussia di Glock e Pic, mentre ben fuori dal 107% si fermano le HRT, che domani non prenderanno parte alla gara salvo sorprese da parte del collegio dei commissari.

Johnny Herbert, Paul Gutjahr ed Enzo Spano, che compongono il collegio giudicante per questo week-end, avranno parecchio lavoro nelle prossime ore: diversi, infatti, i piloti posti sotto osservazione per aver gestito con poca lucidità le fasi di traffico più intenso.

Classifica

01. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes – 1:24.922
02. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1:25.074
03. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1:25.302
04. Michael Schumacher – Mercedes – 1:25.336
05. Mark Webber – Red Bull Racing-Renault – 1:25.651
06. Sebastian Vettel – Red Bull Racing-Renault – 1:25.668
07. Nico Rosberg – Mercedes – 1:25.686
08. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1:25.908
09. Nico Hulkenberg – Force India-Mercedes – 1:26.451
10. Daniel Ricciardo – STR-Ferrari no time

11. Jean-Eric Vergne – STR-Ferrari – 1:26.429
12. Fernando Alonso – Ferrari – 1:26.494
13. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 1:26.590
14. Bruno Senna – Williams-Renault – 1:26.663
15. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1:27.086
16. Felipe Massa – Ferrari – 1:27.497
17. Sergio Perez – Sauber-Ferrari

18. Kimi Räikkönen – Lotus-Renault – 1:27.758
19. Heikki Kovalainen – Caterham-Renault – 1:28.679
20. Vitaly Petrov – Caterham-Renault – 1:29.018
21. Timo Glock – Marussia-Cosworth – 1:30.923
22. Charles Pic – Marussia-Cosworth – 1:31.670

— 107% 1:32.214 —
Pedro de la Rosa – HRT-Cosworth – 1:33.495
Narain Karthikeyan – HRT-Cosworth – 1:33.643

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Una McLaren assolutamente spettacolare fa doppietta nelle prime qualifiche dell’anno e occuperà l’intera prima fila nel Gran Premio d’Australia che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-170312-01.jpg Melbourne, Qualifiche: La McLaren vola, la Red Bull cammina, la Ferrari inciampa