Cambiano le condizioni meteo sul circuito dell’Albert Park, dove nel primo quarto d’ora della seconda sessione di prove libere, a Melbourne si è scatenato un acquazzone di fine estate, evento non così raro negli ultimi scampoli della bella stagione australiana.

Il tempo instabile, che ha costretto i concorrenti a sostare nei box per diversi minuti anche durante il successivo episodio temporalesco verificatosi poco oltre la mezzora, non ha impedito al duo della McLaren composto da Lewis Hamilton e Jenson Button di monopolizzare la classifica. L’inglese ha fermato il cronometro sull’1:25.801, unico pilota ad infrangere il muro dell’1:26, precedendo di due decimi abbondanti il campione del mondo in carica, abile nel contenere gli assalti di un convincente Mark Webber, che è riuscito nell’impresa di marcare il terzo tempo. 

Qualche incertezza di troppo con gli pneumatici intermedi per Michael Schumacher, che pur lamentando problemi di graining all’anteriore ha comunque ottenuto il quarto crono al volante della Mercedes.    

Quinto posto ad appannaggio del sorprendente Vitaly Petrov, in grado di precedere nella tabella dei tempi il portacolori di casa Toro Rosso Sebastien Buemi, resosi protagonista di un controllo al limite in uscita dall’ultima curva nei frangenti iniziali della sessione.  

Rinfrancante la settima prestazione a poco più di un secondo dal leader fatta segnare da Adrian Sutil, che ha pizzicato violentemente il cordolo alla curva 4 rischiando di fare la fine di Kazuki Nakajima nel Gran Premio d’Australia 2009. Alle spalle dell’alfiere Force India hanno fatto capolino il suo compagno di colori Vitantonio Liuzzi, Rubens Barrichello e Nico Rosberg.  

Subito fuori dalla top ten il polacco Robert Kubica, che ha tuttavia avuto ragione dell’accoppiata Sauber formata da Pedro de la Rosa e Kamui Kobayashi, rispettivamente dodicesimo e tredicesimo al termine.  

Poca gloria per le Ferrari, con Fernando Alonso e Felipe Massa che in realtà non hanno mai cercato la prestazione ‘monstre’ concentrandosi soprattutto sulla corretta messa a punto della F10. Lo spagnolo ha chiuso quindicesimo lasciando al compagno di scuderia la diciassettesima piazza. 

Tra i due ferraristi spicca la Red Bull di Sebastian Vettel, finito nella ghiaia senza conseguenze nei momenti finali. Incoraggianti le performances della Lotus di Heikki Kovalainen, diciottesimo con 15 passaggi all’attivo.  

Non ha convinto Jaime Alguersuari, rimasto ben distante dai tempi del compagno Buemi, mentre Jarno Trulli si è dovuto accontentare del ventesimo posto davanti alle Virgin di Timo Glock e Lucas Di Grassi. 

Nessun giro percorso per l’indiano Karun Chandhok, che in uscita dai box ha parcheggiato la sua Hispania al termine della pit-lane a causa di un improvviso problema al cambio. In pista non si è visto nemmeno Bruno Senna, sebbene i meccanici dell’HRT abbiano lavorato nel box durante la sessione.  

Classifica Libere 2

01.  Lewis Hamilton  –  McLaren – 1:25.801           
02.  Jenson Button  – McLaren – + 0.275  
03.  Mark Webber – Red Bull – + 0.447  
04.  Michael Schumacher – Mercedes – + 0.710  
05.  Vitaly Petrov – Renault –  + 0.931  
06.  Sebastien Buemi – Toro Rosso – + 1.031  
07.  Adrian Sutil – Force India –  + 1.033  
08.  Vitantonio Liuzzi – Force India – + 1.034  
09.  Rubens Barrichello – Williams – + 1.103  
10.  Nico Rosberg   – Mercedes  –  + 1.155  
11.  Robert Kubica – Renault  – + 1.307  
12.  Pedro de la Rosa  – Sauber –  + 1.307  
13.  Kamui Kobayashi  –  Sauber – + 1.654  
14.  Nico Hulkenberg – Williams – + 1.744  
15.  Fernando Alonso – Ferrari – + 3.224  
16.  Sebastian Vettel – Red Bull – + 3.333  
17.  Felipe Massa –  Ferrari – + 3.790  
18.  Heikki Kovalainen    – Lotus – + 4.059  
19.  Jaime Alguersuari – Toro Rosso – + 4.709  
20.  Jarno Trulli –  Lotus –  + 4.894  
21.  Timo Glock – Virgin – + 6.316   
22.  Lucas Di Grassi  –    Virgin – senza tempo                            
23.  Karun Chandhok –   HRT – senza tempo                               
24.  Bruno Senna –   HRT – senza tempo

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Cambiano le condizioni meteo sul circuito dell’Albert Park, dove nel primo quarto d’ora della seconda sessione di prove libere, a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/hamilts.jpg Melbourne, Libere 2: Meteo instabile all’Albert Park. Doppietta McLaren con Hamilton 1° e Button 2°, sorprende Petrov 5°