La stella di giornata è Jenson Button. Il pilota inglese onora nel migliore dei modi il #1 sul musetto, aggiudicandosi un successo inaspettato ma sicuramente meritatissimo per quanto mostrato. Al volante della McLaren il campione del mondo fa il bis in Australia dopo la vittoria del 2009, tornando sul gradino più alto del podio a quasi dieci mesi dal GP di Turchia dello scorso giugno.

"Che week-end fantastico! Qui a Melbourne mi sono trovato a mio agio sin dal primo giro, e avevamo un bel ritmo di gara. In queste condizioni così particolari credo che abbiamo fatto le giuste scelte sotto tutti i punti di vista: velocità da tenere, passo e conservazione della macchina e dei pneumatici. Non è solo una questione di fortuna", esclama Button. "Con le intermedie eravamo in difficoltà, passare alle slick era divenuto necessario. Quando sono andato nella ghiaia appena uscito dai box ho pensato 'oh, no!', ma poi ho trovato in fretta il grip e ho potuto recuperare e costruire anche un margine consistente. Voglio ringraziare il team per il lavoro fatto per essere qui dopo due gare. Abbiamo raccolto punti importanti, sono davvero entusiasta".

Sorprendente anche Robert Kubica, che si riscatta della sfortuna in Bahrain con un secondo posto clamoroso alla guida della Renault, ottenuto dopo aver deciso di effettuare un solo cambio-gomme. "Il secondo posto di oggi è un risultato fantastico per il team dopo tutto il duro lavoro fatto in inverno. In termini di strategia è stata una corsa impegnativa, e ho montato le slick non appena ho visto il ritmo di Button", spiega il polacco. "Ero rientrato in pista davanti a lui ma non ho potuto difendermi al primo giro con le slick, mentre mi sono trovato davanti a Massa. Credevo di dover ancora tornare ai box ma la squadra mi ha detto di proseguire così fino alla fine; ho cercato di risparmiare le coperture più che potevo, ma non era facile perché ero pressato da Hamilton e da Massa. In ogni caso ce l'abbiamo fatta, è fantastico. Sappiamo che c'è ancora da impegnarsi per raggiungere le squadre più forti, ma questa è una bella spinta".

A completare il podio c'è la Ferrari di Felipe Massa, l'unico a stare nella top-three sia a Sakhir che a Melbourne. Il brasiliano è stato autore di una bellissima partenza, ma ha poi spesso sofferto nei confronti degli avversari, difendendosi con grande grinta. "Sono molto felice di questo risultato, per me e per la squadra. Considerato tutto quello che è accaduto abbiamo fatto un bel lavoro. Questi sono punti fondamentali per la classifica: qui non avevo mai avuto tanta fortuna e in passato molte volte ero stato in difficoltà nelle prime gare della stagione", rimarca Massa.

"Alla partenza sono riuscito a non far pattinare le gomme mentre altri piloti erano in difficoltà con il grip e ho conquistato la seconda posizione. Poi ho perso qualche posizione per problemi di aderenza ma, grazie alla strategia, sono riuscito a riguadagnarne altre in seguito. Sono riuscito ad avvicinarmi a Kubica ma non ho mai avuto una vera chance di passarlo mentre alle mie spalle Fernando si è fatto sotto più di una volta. Credo che gli spettatori si siano divertiti".

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

La stella di giornata è Jenson Button. Il pilota inglese onora nel migliore dei modi il #1 sul musetto, aggiudicandosi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-280310-01.jpg Melbourne, Day 3: Domenica stellare per Jenson Button e Robert Kubica. Felipe Massa mette in cascina punti importanti