Il più amareggiato e deluso di questa sessione di qualificazione è sicuramente l'alfiere della McLaren Lewis Hamilton, fuori dalla Q3 e solo undicesimo in griglia di partenza: "Sono sorpreso per oggi, non mi aspettavo di bloccarmi in Q2. La vettura sembrava non avere aderenza, ho avuto problemi di traffico nel primo tentativo, poi nel secondo non sono riuscito a trovare il tempo. Non ho fatto errori, ma nel terzo settore perdevo. E' incoraggiante vedere Jenson quarto, ma non so il motivo dei miei problemi. Spero che domani vada meglio".

Arrabbiatissimo e nervoso l'italiano Vitantonio Liuzzi, tredicesimo con la propria Force India. Il driver del team indiano ha avuto problemi di traffico nelle due sessioni a cui ha partecipato non riuscendo a completare un giro buono per la qualificazione in Q3: "Oggi è stato davvero deludente. C'era troppo traffico, è stato semplicemente impossibile. Ogni giro avevo qualche problema, in particolare con Hulkenberg e de la Rosa, che sembrano non essere in grado di utilizzare gli specchietti. E' un peccato perchè sono convinto di avere un ritmo da top ten; si dovrà comunque trovare una soluzione a questo problema, ci sono troppe macchine. Chissà cosa succederà a Montecarlo".

Ancora deludenti le prestazioni delle Sauber, lontane dalla top ten come dimostrato da Pedro de la Rosa, quattordicesimo: "Rispetto al primo Gran Premio siamo più vicini alla Q3. Dobbiamo continuare a crescere ed a sviluppare la macchina. Nel complesso sono contento del mio giro più veloce, sono riuscito a tenermi lontano dal traffico".

Così come a Sakhir il più performante tra i nuovi team si è rivelata la Lotus. Heikki Kovalainen e Jarno Trulli scatteranno infatti dalla decima fila: "Ho avuto un problema con il sedile, guidare era difficile" – ha commentato il pilota pescarese – "Non è stata una qualifica facile, ma sono contento per la squadra, abbiamo un buon margine dai nostri rivali anche su questa pista. Siamo fiduciosi per domani".

In nettissimo miglioramento la Hispania, arrivata in pochissimi giorni ad insidiare le spalle della Virgin. Bruno Senna si è infatti qualificato a soli quattro decimi da Di Grassi: "E' stata una giornata difficile, visto il guasto idraulico di questa mattina. Abbiamo però risolto il problema e stiamo continuando a crescere. Siamo soddisfatti".

Antonio Mancini


Stop&Go Communcation

Il più amareggiato e deluso di questa sessione di qualificazione è sicuramente l'alfiere della McLaren Lewis Hamilton, fuori dalla Q3 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/GP-Australia-Friday-1.jpg Melbourne, Day 2: Grosse difficoltà per Hamilton, Liuzzi frenato dal traffico. Bene la Lotus mentre la Hispania migliora