La giornata di oggi a Melbourne ha registrato anche una "provvisoria" new-entry sullo schieramento. Paul Di Resta, collaudatore della Force India, è stato il primo pilota a cogliere l'opportunità di sostituire uno dei titolari nelle prove libere del venerdì, guidando la vettura di Adrian Sutil nella sessione mattutina.

Lo scozzese, che ovviamente non aveva mai girato in Australia, ha fatto bella figura ottenendo l'11esimo tempo. "Ero abbastanza agitato prima di cominciare, anche perché l'Albert Park è uno dei tracciati più insidiosi del calendario. Con il gommarsi della pista sono comunque riuscito a spostare sempre più in là il mio limite, pur stando attento in alcuni tratti dove i muri sono piuttosto vicini. A Melbourne c'è poco margine di errore", commenta lo scozzese. "Il compito più importante era fare chilometri e imparare il percorso, ma soprattutto trovare un assetto di base in vista della gara. Spero di aver fatto un buon lavoro, per me e per il team".

Riscontri incoraggianti per Robert Kubica, addirittura leader nelle Libere 1, con una Renault rivelatasi competitiva anche nelle mani di Vitaly Petrov. "È stato un buon venerdì. Questa mattina è andato tutto bene, avevamo solo qualche piccolo problema di bilanciamento che abbiamo risolto apportando alcune modifiche al set-up", racconta il polacco. "Nel pomeriggio abbiamo usato le gomme intermedie sull'asfalto umido, facendoci un'idea di come potrebbe andare in queste condizioni. Adesso lavoreremo per affinare l'assetto e dare il meglio in vista di domani".

Umori contrastanti per i due drivers italiani. Vitantonio Liuzzi si è detto soddisfatto da quanto raccolto oggi assieme alla Force India, mentre Jarno Trulli sconta le insidie del debutto con la Lotus.

"Oggi è stata una giornata positiva e la macchina ha risposto bene ai cambiamenti fatti. Sono piuttosto soddisfatto del bilanciamento e credo potremo ben figurare nella giornata di domani. Questo nonostante oggi le condizioni non siano state perfette, per le due bandiere rosse della prima sessione e per l'umido trovato al pomeriggio. In più il traffico spesso impedisce di realizzare un giro perfetto", ha dichiarato Liuzzi.

"È stata una giornata complicata, perché in mattinata abbiamo perso tempo prezioso e nel pomeriggio l'asfalto bagnato non ci ha permesso di trovare l'assetto ideale. Ho patito un po' di sottosterzo e credo che domani non sarà facile. Sfrutteremo le ultime prove libere per fare qualcosa in vista delle qualifiche", ha invece affermato Trulli. La Lotus è in ogni caso apparsa ancora la squadra più in forma tra le tre new-entry.


Stop&Go Communcation

La giornata di oggi a Melbourne ha registrato anche una "provvisoria" new-entry sullo schieramento. Paul Di Resta, collaudatore della Force […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-260310-04.jpg Melbourne, Day 1: Debutto per il collaudatore Force India, Paul Di Resta. Soddisfatti Kubica e Liuzzi, Trulli spera nel sabato