Il doppio podio di Melbourne aveva forse creato aspettative troppo alte a Woking.

A Sepang, invece, la MP4-29 non è riuscita a tenere il passo dei primi, portando a casa come miglior risultato il sesto posto di Jenson Button. In casa McLaren, però, temono che non si tratti semplicemente di una giornata storta: “Il problema è che non credo resterà un episodio isolato”, ha dichiarato il direttore corse Eric Boullier. “In Australia eravamo soddisfatti del risultato perché siamo stati in grado di sfruttare l’occasione, ma sapevamo che gli altri sarebbero risaliti una volta messo a punto il bilanciamento delle loro vetture, soprattutto la parte elettronica. È esattamente ciò che è successo”.

Il problema più grande, in Malesia, è stato il grande caldo: “Trovo strano che non vi siano stati molti problemi di affidabilità; le alte temperature, però, ci hanno penalizzato, perché la mancanza di carico aerodinamico faceva scivolare molto di più la nostra macchina, finendo col surriscaldare le gomme e creando problemi di aderenza. Dobbiamo sviluppare rapidamente la vettura”.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

La gara malese ha riportato sulla terra la scuderia inglese, preoccupata che la mancanza di prestazione possa ripetersi.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/McLaren02.jpg McLaren teme il calo di competitività