Felipe Massa, sesto in qualifica, si è detto non sorpreso dalla prestazione della sua monoposto. Il binomio Vettel-Red Bull è ormai una costante ed anche la McLaren ha confermato il trend positivo. Il brasiliano ha affermato di non aspettarsi una Mercedes così forte e di esser conscio del fatto che domani dovrà faticare non poco con un avversario come Nico Rosberg.

“E’ andata un pochino meglio che in Malesia ma siamo ancora indietro. Non è una sorpresa la prestazione di Vettel, lo è semmai quella di Webber” – ha dichiarato Felipe – “anche la McLaren va più forte di noi e la Mercedes è migliorata e sarà un avversario durissimo domani in gara. In Q2, dopo la bandiera rossa, sono uscito subito per cercare di essere il primo e avere pista libera. Davanti a me c’era Perez ma l’ho superato nel giro di lancio ed è stato un bene perché così sono riuscito a fare un giro pulito e a migliorare il mio tempo”.

Massa, guardando al GP di Malesia, ha detto di sperare in una prestazione simile, che lo ha visto decisamente più incisivo in gara che in qualifica, dove Red Bull e McLaren sono ancora troppo lontane.

“Spero tanto di fare come in Malesia, cioè di avere un salto di prestazione fra qualifica e gara: se dovesse essere così, allora un podio potrebbe non essere impossibile” – ha detto – “la pista è migliorata molto rispetto a ieri: c’è più aderenza e le macchine scivolano meno, consumando così meno gli pneumatici: sarà un fattore di cui tener conto nella definizione della strategia ideale”.

Andrea Carrato


Stop&Go Communcation

Felipe Massa, sesto in qualifica, si è detto non sorpreso dalla prestazione della sua monoposto. Il binomio Vettel-Red Bull è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Massa_16_04.jpg Massa non è sorpreso dalle qualifiche: “Sarà dura, ma miriamo al podio”