Uno cercherà di scrollarsi di dosso la sfortuna che sembra non volerlo abbandonare, l’altro vuole continuare a crescere.

Il Gp di Malesia rappresenta già un primo punto di svolta per Felipe Massa, incolpevole protagonista della carambola innescata dalla Caterham di Kamui Kobayashi dopo il via della gara d’apertura; il brasiliano spera di non avere problemi a Sepang: “È un bel posto per correre, anche se il caldo e l’umidità lo rendono fisicamente stressante per i piloti, oltre ad accentuare il degrado dei pneumatici. Quando si va in Malesia non si può fare affidamento sulle previsioni metereologiche, può piovere sempre e tanto, rendendo la corsa emozionante per i tifosi, ma complicata per chi è al volante. Dal canto mio non vedo l’ora di fare una bella gara”.

La lieve toccata data a uno dei muretti di Melbourne lo ha forse privato del podio, ma Valtteri Bottas ha comunque ben figurato all’esordio stagionale e apprezza molto la pista malese: “Sarà una vera sfida per tutti, con temperature così elevate il raffreddamento sarà un fattore fondamentale; potrebbe essere la gara più calda dell’anno, e il fatto che ci troviamo all’inizio del campionato non facilita il compito di chi sviluppa la macchina. La pista è molto bella, con alcuni tratti molto veloci che sono la mia parte preferita del tracciato”.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

Dopo l’esordio in chiaroscuro di Melbourne, la Williams spera di vedere il traguardo di Sepang con entrambi i suoi piloti.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Williams03.jpg Massa e Bottas, in Malesia per riscatto e conferma