La McLaren, sebbene non occupi la vetta della graduatoria iridata, guidata da Fernando Alonso dopo il successo nella bagnata Malesia, si è ampiamente dimostrata la vettura più competitiva del lotto. In Australia Jenson Button ha dominato dal primo all’ultimo metro, dopo essere scattato 2° in griglia, mentre Lewis Hamilton per ora si è dimostrato più costante, fatto alquanto strano per un pilota del suo genere, con due 3° posti.

Adesso si va a Shanghai e Martin Whitmarsh, Team Principal della scuderia, ha molta fiducia nelle potenzialità della squadra: “Il Gran Premio della Cina è una corsa nella quale siamo tradizionalmente andati bene: abbiamo vinto tre delle passate quattro gare, tutte venute grazie a prestazioni senza errori da parte di Jenson e Lewis – ha detto ai media – E noi andiamo a Shanghai quest’anno convinti di poter incrementare quel bottino. Sebbene ci siano un po’ di sentimenti contrastanti nell’essere riusciti a convertire due partenze in prima fila con entrambe le macchine in una sola vittoria, ciascuno qui alla Vodafone McLaren Mercedes si sente estremamente incoraggiato dal nostro passo nei primi due GP stagionali”.

Whitmarsh però sa benissimo che in questo ambiente distrarsi un attimo può costare molto: “Non commettiamo errori comunque: siamo ben consapevoli che i nostri rivali non siano rimasti seduti nel corso di queste tre settimane – ha aggiunto mantenendo alta la concentrazione – Di certo siamo stati estremamente occupati, e non diamo inoltre nulla per scontato: se il livello competitivo generale è stato un po’ più difficile da leggere nelle prime due corse, non ho dubbi che comincerà ad essere più chiaro il prossimo weekend e credo fortemente che, una volta ancora, battaglieremo fianco a fianco al vertice”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La McLaren, sebbene non occupi la vetta della graduatoria iridata, guidata da Fernando Alonso dopo il successo nella bagnata Malesia, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-060412-whitmarsh.jpg Martin Whitmarsh fiducioso per la Cina: “Ci abbiamo vinto 3 degli ultimi 4 GP”