Dopo le dichiarazioni secondo le quali Sebastian Vettel sarebbe disposto ad aiutarlo nella rincorsa al 2° posto nel Mondiale Piloti, Mark Webber è pronto per calarsi nuovamente nell’abitacolo in occasione del primo Gran Premio d’India della storia. L’australiano, oltre a cercare di recuperare terreno in classifica, punta a raggiungere il primo successo stagionale.

Logicamente il Buddh Circuit è sconosciuto a tutti, ma Webber ritiene che la scuderia possa giungerci con buone informazioni: “Abbiamo completato alcuni buoni lavori al simulatore, ma in termini di cordoli ed altri dettagli finali sottili, questi ovviamente andranno al loro posto proprio alla fine, dunque direi che abbiamo un 85% di comprensione di quello che il tracciato sarà effettivamente – ha spiegato ai media – È sempre bello guidare in una nuova località, ed al simulatore sembra proprio una pista dallo scorrimento veloce, molto gratificante”.

Anche le condizioni ambientali potrebbero influire notevolmente sul risultato secondo Mark: “Sarà davvero caldo, il che diventerà una sfida per le gomme – ha aggiunto a proposito – Non sono mai stato in India sinora. Ci sono alcuni fantastici giocatori di cricket dall’India: è il loro sport numero uno e mi piacerebbe vedere l’Australia giocare lì qualche giorno. Non vedo l’ora di questo weekend”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Dopo le dichiarazioni secondo le quali Sebastian Vettel sarebbe disposto ad aiutarlo nella rincorsa al 2° posto nel Mondiale Piloti, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-211011-webber.jpg Mark Webber: “Siamo all’85% di comprensione della pista indiana”