Mark Webber forse è l’unico che in casa Red Bull non sia riuscito a festeggiare per l’annata strepitosa della scuderia. Infatti l’australiano, nonostante la vittoria nell’ultima prova in Brasile, ha lottato per tutta la stagione con una vettura che non ha saputo sfruttare al meglio, raggiungendo il 3° posto nella classifica generale per un solo punto davanti a Fernando Alonso.

Il 2012 per Webber è l’anno decisivo per la riconferma, e sa di dover dare il massimo: “La prossima corsa importante è Melbourne e l’annata ventura sarà diversa da questa, perché quello è il solo modo nel quale andranno sicuramente le cose – ha detto ai giornalisti – Si tratta di un confine estremamente sottile prima di cominciare a sbloccare un po’ di cose che possono la rendere la tua stagione dall’essere buona, che è stato il caso di quest’anno, a diventare grandiosa, e quello è quanto ho bisogno di fare”.

Solo a Interlagos il compagno di Sebastian Vettel ha potuto levare le braccia al cielo: “Penso che il successo si stesse preparando sulla scia di alcuni eventi dove, sebbene in superficie non sembrava che potessi essere insidioso, ci sono state alcuni fatti che hanno messo in evidenza come fossi più fiducioso – ha spiegato in seguito – Seb ha dovuto lottare con un problema, ma indipendentemente da ciò, devi saper approfittare e capitalizzare sulle sfortune altrui. Questo è il mondo dei motori alla fine fine”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Mark Webber forse è l’unico che in casa Red Bull non sia riuscito a festeggiare per l’annata strepitosa della scuderia. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-051211-webber.jpg Mark Webber punta al 2012: “Il prossimo anno sarà diverso da questo”