A dispetto del miglior crono realizzato nella terza giornata di test in quel di Jerez de la Frontera, il portacolori della Red Bull Mark Webber ha messo in preallarme la scuderia con sede a Milton Keynes rivelando che da qui al primo Gran Premio in programma in Bahrain il 14 marzo l’affidabilità potrebbe rappresentare un pericoloso tallone d’Achille.  

Un guasto di natura meccanica nell’ultimo giorno ci ha fatto perdere due ore – ha ammesso un po’ seccato l’australiano – ora abbiamo imparato la lezione, ma in vista dei test al Circuit de Catalunya dobbiamo lavorare di più sull’affidabilità della vettura. A quel punto si chiariranno molte cose”. 

Sulla medesima lunghezza d’onda del compagno di squadra si è espresso Sebastian Vettel: “A Barcellona mi aspetto di trovare una monoposto ulteriormente affinata. Secondo le nostre informazioni McLaren e Mercedes introdurranno al Montmelò importanti aggiornamenti, quindi non dobbiamo lasciarci cogliere impreparati”. 

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

A dispetto del miglior crono realizzato nella terza giornata di test in quel di Jerez de la Frontera, il portacolori […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/markw1.jpg Mark Webber lancia l’allarme affidabilità: “La Red Bull necessita di alcuni affinamenti”