Il Gran Premio per Mark Webber, con il 4° posto, si è concluso sulla falsariga di una stagione caratterizzata da una certa mediocrità, visto soprattutto il dominio del compagno di squadra Sebastian Vettel. L’australiano non è mai stato in grado di battagliare seriamente con il tedesco e deve ancora ottenere il primo acuto stagionale.

Adesso arriva la Corea, GP nel quale l’anno scorso gettò al vento diversi punti: “Non vedo l’ora di correre ancora questo weekend – ha detto esordendo – Il circuito coreano mi piace da guidare, gli ultimi due settori sono davvero impegnativi con molte curve e mi aspetto inoltre che la corsa sia molto eccitante grazie ai lunghi rettilinei. Il DRS è utilizzabile nella seconda parte del lungo rettilineo e dovrebbe aiutare nei sorpassi in gara”.

Logicamente un’incognita, come per tutti i GP di quest’anno, riguarderà l’efficacia delle Pirelli: “Come sempre dobbiamo vedere come le gomme si comporteranno il giorno della corsa, il che avrà un grosso impatto sui risultati – ha sottolineato in seguito – Non vedo l’ora di essere proprio nel mezzo per la vittoria. È il secondo anno che andremo in Corea e sarà interessante vedere se la superficie del tracciato sia cambiata completamente durante l’inverno”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il Gran Premio per Mark Webber, con il 4° posto, si è concluso sulla falsariga di una stagione caratterizzata da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-121011-webber.jpg Mark Webber: “In Corea sarà interessante vedere se il terreno è cambiato”