Mark Webber, anche in occasione del Gran Premio del Canada, inizia il suo week end di Formula 1 all’ombra del compagno. L’australiano ha ammesso di essere stato svantaggiato dalle due bandiere rosse sventolate a causa degli incidenti di Kobayashi e di D’Ambrosio e ha continuato: “Peccato per le due bandiere rosse prese all’ultimo, fortunatamente non hanno compromesso il nostro lavoro. Oggi abbiamo provato differenti carichi di benzina: non Ë andata male, dobbiamo solamente capire dove potremmo rendere la vettura ancora un po’ più veloce. Il fine settimana è appena all’inizio, le condizioni meteo cambiano velocemente e anche le forze in pista potrebbero modificarsi altrettanto rapidamente”, ha concluso Webber.

Eleonora Ottonello


Stop&Go Communcation

Mark Webber, anche in occasione del Gran Premio del Canada, inizia il suo week end di Formula 1 all’ombra del […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/mark_webber_Canadian_F1_.jpg Mark Webber: “Dobbiamo rendere la vettura più veloce”