La Red Bull oggi non si è messa particolarmente in evidenza nei test di Barcellona, ma ha saputo comunque attirare l’attenzione con i significativi aggiornamenti introdotti al retrotreno sulla RB8. Mark Webber, autore di 70 giri, ha ottenuto il suo miglior tempo in 1:22.662.

“È stata una giornata abbastanza positiva, ancora una volta abbiamo capito molte cose”, ha dichiarato l’australiano, pronto subito a gettare acqua sul fuoco per quanto riguarda le modifiche che hanno debuttato sulla vettura: “Immagino che lo chiedano tutti, ma devo dire che la vettura non è troppo diversa da quella che ho guidato giovedì…”.

“Avrei voluto fare più chilometri, ma la pioggia comunque non ci ha penalizzato: non avevamo intenzione di effettuare una simulazione di gara”. Tuttavia l’ingegnere di pista di Mark, Ciaron Pilbeam, ha spiegato: “Non siamo riusciti a completare tutto il programma. Abbiamo preferito evitare di girare sull’acqua, perché l’asfalto non era abbastanza umido per raccogliere i dati che avremmo desiderato, e non abbastanza asciutto affinché valesse la pena continuare”.

Per Webber questo era l’ultimo giorno di prove prima di affrontare la stagione 2012: “Non vedo l’ora di essere a Melbourne, sarà bello tornare a gareggiare”, ha ammesso impaziente.


Stop&Go Communcation

La Red Bull oggi non si è messa particolarmente in evidenza nei test di Barcellona, ma ha saputo comunque attirare […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-030312-03.jpg Mark Webber con la “nuova” Red Bull: “Giornata positiva”