Mark Webber, dopo due 4° posti nei primi due appuntamenti iridati della stagione 2012, spera di riuscire a migliorare per raggiungere il podio e quella vittoria che lo scorso anno ha dovuto attendere sino all’ultima prova in Brasile. Tuttavia la missione dell’australiano non sarà assolutamente facile, dal momento che la monoposto austriaca, a differenza del 2011, non sembra la migliore del lotto, con la McLaren che sinora ha mostrato un passo complessivamente migliore.

Webber è pronto per calarsi nuovamente nell’abitacolo per dare il meglio di sé: “Shanghai è un tracciato che è stato abbastanza buono per me in passato – ha messo in evidenza – Sono ancora alla ricerca della mia prima vittoria, ma qui ho avuto alcuni podi memorabili, in particolar modo la gara estremamente bagnata nel 2009 e la mia 3° piazza dal 18° posto in griglia. Mi aspetto che la corsa di quest’anno sia altrettanto eccitante, però chiaramente punto a partire da una posizione decisamente migliore”.

Mark sa bene quali siano le difficoltà da dover affrontare, compreso il netto cambiamento rispetto alle condizioni di Sepang: “È generalmente freddo, quindi è molto diverso dalla Malesia – ha specificato in seguito – Sarà interessante vedere come i lunghi rettilinei interesseranno i punti di forza e di debolezza delle persone in termini di velocità di punta; invece il flusso del resto del circuito è un qualcosa che mi piace davvero molto”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Mark Webber, dopo due 4° posti nei primi due appuntamenti iridati della stagione 2012, spera di riuscire a migliorare per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-110412-webber.jpg Mark Webber cerca l’acuto in Cina: “Punto alla mia prima vittoria”