La Mercedes torna tra i primi: abbandonate le piste ad altissima velocità come Spa e Monza, le frecce d’argento hanno finalmente ritrovato le prestazioni perdute nel mese d’agosto tornando in testa alla classifica con Lewis Hamilton, il più veloce nella prima sessione di prove libere a Singapore.

Il pilota inglese ha staccato le Red Bull di quattro decimi, con Webber e Vettel ad inseguire e virtualmente “schiacciati” dalla seconda Mercedes, quella di Nico Rosberg, che però già supera il secondo di ritardo dal compagno di squadra.

Più dietro la Lotus, con Raikkonen e Grosjean separati da un millesimo di secondo, ed entrambi con poco più di mezzo centesimo di vantaggio su Fernando Alonso, solo settimo ad un secondo e tre da Hamilton. La Ferrari, come altri, non ha certo puntato tutto sulla prestazione singola, come si farà nel finale della seconda sessione: fa un certo effetto, però, vedere le Rosse sprofondare a centro gruppo, con Massa addirittura dodicesimo dietro a Perez, Vergne, Gutierrez e Maldonado. Quattro piloti, e quattro squadre, che si giocheranno i punti domenica: la McLaren vede Button quattordicesimo, la Toro Rosso ha Ricciardo fermo in diciottesima posizione, con la Sauber di Hulkenberg subito davanti e la Williams di Bottas tredicesima, a quasi due  secondi e mezzo dai leader.

Molto staccati i piloti dei piccooli team: per ora la Marussia batte la Caterham, ma i distacchi oscillano tra i cinque secondi e tre di Bianchi agli oltre sei e mezzo di Pic.

Classifica

1. Lewis Hamilton – Mercedes – 1:47.055
2. Mark Webber – Red Bull-Renault – 1:47.420 – +0.365
3. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1:47.885 – +0.830
4. Nico Rosberg – Mercedes – 1:48.239 – +1.184
5. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1:48.354 – +1.299
6. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1:48.355 – +1.300
7. Fernando Alonso – Ferrari – 1:48.362 – +1.307
8. Sergio Perez – McLaren-Mercedes – 1:49.267 – +2.212
9. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1:49.348 – +2.293
10. Esteban Gutierrez – Sauber-Ferrari – 1:49.355 – +2.300
11. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1:49.481 – +2.426
12. Felipe Massa – Ferrari – 1:49.493 – +2.438
13. Valtteri Bottas – Williams-Renault – 1:49.510 – +2.455
14. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1:49.608 – +2.553
15. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1:49.887 – +2.832
16. Adrian Sutil – Force India-Mercedes – 1:50.092 – +3.037
17. Nico Hulkenberg – Sauber-Ferrari – 1:50.222 – +3.167
18. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 1:50.757 – +3.702
19. Jules Bianchi – Marussia-Cosworth – 1:52.359 – +5.304
20. Max Chilton – Marussia-Cosworth – 1:52.673 – +5.618
21. Giedo van der Garde – Caterham-Renault – 1:52.920 – +5.865
22. Charles Pic – Caterham-Renault – 1:53.647 – +6.592
Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

La Mercedes torna tra i primi: abbandonate le piste ad altissima velocità come Spa e Monza, le frecce d’argento hanno finalmente ritrovato le prestazioni perdute nel mese d’agosto tornando in testa alla classifica con Lewis Hamilton, il più veloce nella prima sessione di prove libere a Singapore.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/09/singapore_2013_libere1_hamilton1.jpg Marina Bay, Libere 1: Hamilton vola, la RedBull vola