L’ex tester della Marussia Marìa De Villota si è detta favorevole all’introduzione degli abitacoli chiusi.

La spagnola era rimasta vittima di un gravissimo incidente durante un aero-test a Duxford nel 2012, dove ha perso l’occhio destro proprio a causa dell’assenza di protezioni frontali sulla monoposto.

“La Formula 1 deve compiere questo passo avanti” ha dichiarato. “Si raggiungono velocità sempre maggiori e di conseguenza i rischi aumentano”.

La De Villota ha poi parlato delle indagini in atto circa il suo infortunio: “Spero si risolva tutto al più presto. Finora non ho potuto parlare in rispetto dei patti con l’agenzia che si occupa del caso. Purtroppo non si è arrivati a nessun punto di svolta; finchè non sarà tutto finito avrò gli incubi di quel giorno” ha concluso.

Andrea Giustini


Stop&Go Communcation

L’ex tester della Marussia Marìa De Villota si è detta favorevole all’introduzione degli abitacoli chiusi. La spagnola era rimasta vittima […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/De_Vill_Cra.jpg Marìa De Villota si batte per gli abitacoli chiusi