Pastor Maldonado parla a ruota libera del Gran Premio di Abu Dhabi di questo week-end, del campionato 2015 e sul prossimo anno, tra conferme e novità.

Pastor Maldonado ha promosso la stagione 2015 della Lotus, pur esprimendo le proprie preoccupazioni riguardo al futuro economico del team francese. Il venezuelano ci ha raccontato dei tanti problemi che ha attraversato la Lotus in questa stagione, problemi che comunque, come ripetuto più volte dal forte pilota, non impediscono agli “All Blacks” di progettare un riscatto a breve termine (questo weekend) e a lungo termine (nel 2016).

“Credo che quest’anno sia stato abbastanza positivo, nonostante le difficoltà economiche che ha attraversato la squadra” ha commentato Maldonado. “Sapevamo che all’inizio dell’anno non avevamo né le risorse né le strutture per lottare costantemente per il podio o contro i primi. Il prossimo anno rischiamo di arrancare con le poche cose che abbiamo, perciò speriamo in un finanziamento che ci permetta semplicemente di svolgere il nostro lavoro”.

Il pilota 30enne ha poi fatto un’anticipazione su quel che si aspetta in questo week-end: “Nessun cambiamento notabile del circuito. Attendiamo una condizione favorevole e senza pioggia. Sappiamo che è una gara particolare, dato che comincia di giorno e termina di notte, ma ci prepareremo durante le prove libere. Quando si alza il vento viene trasportata la sabbia, ma non è un fattore così incisivo come in Bahrain”.

In ultima, un parere sul futuro compagno di squadra Jolyon Palmer: “E’ un ragazzo che ha tutta la voglia per lavorare bene e ha trascorso un anno formativo con la squadra, imparando come si lavora. Speriamo che faccia del suo meglio e che contribuisca ai buoni risvolti del campionato”.

Luca Basso


Stop&Go Communcation

Pastor Maldonado parla a ruota libera del Gran Premio di Abu Dhabi di questo week-end, del campionato 2015 e sul […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/11/f1-maldonado-lotus-26112015-1-1024x684.jpg Maldonado tra dubbi e speranze: “Soddisfatto del campionato di quest’anno, ma per il 2016…”