Con Kimi Raikkonen e Romain Grosjean sul podio, il Gran Premio del Bahrain ha un sapore incredibilmente dolce per la Lotus. Molto più di quanto si potesse immaginare alla vigilia. Ma con il ritmo esibito oggi in gara a Sakhir, gli uomini del team nero-oro sono arrivati persino a sognare la vittoria.

Alla fine per Raikkonen è comunque una giornata da ricordare: dal ritorno in Formula 1 quello odierno è il suo primo podio, dove mancava da Monza 2009. Il finlandese, se ce n’era ancora bisogno, ha confermato di non aver mai perso lo smalto dei giorni migliori.

“Ci meritiamo questo risultato, abbiamo lavorato duramente”, ha dichiarato Iceman. “Ad essere onesto sono un po’ deluso per non aver vinto, perché il ritmo c’era. Ho avuto una sola chance per superare Sebastian (Vettel, ndr), e purtroppo ho scelto il lato sbagliato per attaccarlo. Se non avessi commesso all’inizio un piccolo errore, permettendo a Felipe (Massa, ndr) di passarmi, forse la storia sarebbe stata diversa. Nel lottare con lui ho perso parecchio tempo”.

Anche per Grosjean, 3°, è una prima volta sul podio… ma assoluta: una bella soddisfazione per il campione in carica della GP2, che si è tolto pure lo sfizio di percorrere qualche qualche giro al comando.

“È una sensazione fantastico, sono davvero orgoglioso della squadra”, ha sottolineato il francese. “Sapevamo sin dall’inizio della stagione quanto la nostra macchina possa essere veloce, ma in una griglia così combattuta ogni piccolo errore fa la differenza. Oggi credo che abbiamo indovinato tutto, dimostrando il nostro valore”.

“In Cina ambivo ai primi punti, questa settimana alla top 5, ora siamo sul podio: chi sa adesso cosa può arrivare! Possiamo essere molto felici. Adesso speriamo di trovare l’ultimo tassello per arrivare in vetta”.


Stop&Go Communcation

Con Kimi Raikkonen e Romain Grosjean sul podio, il Gran Premio del Bahrain ha un sapore incredibilmente dolce per la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-220412-03.jpg Lotus alle stelle in Bahrain con il doppio podio di Raikkonen e Grosjean