Per l’HRT il Gran Premio di Cina ha rappresentato un’altra fase nel suo processo graduale di crescita, alla ricerca di quelle prestazioni che possano perlomeno consentirle di battagliare con Marussia e Caterham per la 10° posizione nel Mondiale Costruttori. Entrambi i piloti hanno portato a termine la loro prova, confermando una buona solidità di base del pacchetto a disposizione.

Sinora Pedro de la Rosa rappresenta il faro della scuderia, anche in vista delle prossime corse: “Il Bahrain International Circuit è una pista difficile perché ha forti angoli di frenata ed è molto facile superare entrando in curva – ha spiegato – Le tre cose sulle quali dobbiamo lavorare sono: la vettura deve frenare bene, avere un buon grip e raggiungere una buona velocità di punta. È un circuito che mi piace perché qui ho fatto il mio debutto per la McLaren, quindi ne conservo buoni ricordi. Ci ho anche ottenuto il mio primo giro più veloce della gara. In Bahrain l’obiettivo è di continuare il miglioramento che abbiamo chiaramente visto in Cina, dove abbiamo compiuto un bel passo avanti”.

Narain Karthikeyan invece ha vissuto un weekend più difficile a Shanghai, ma domenica spera di riscattarsi: “Non conosco il tracciato in Bahrain quindi dovrò essere ulteriormente concentrato e trascorrere la maggior parte del mio tempo in macchina – ha detto – Abbiamo un’idea di cosa noi pensiamo debba essere il set-up, dunque vedremo se ciò funzionerà. Proveremo alcune cose in Bahrain e speriamo che questo ci aiuti a migliorare e progredire ancora. Ciò che so della pista è che il meteo sarà molto caldo e stiamo lottando un po’ durante questa stagione in condizioni simili a causa del sistema di raffreddamento della vettura, quindi dovremo lavorare molto duramente su questo aspetto”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Per l’HRT il Gran Premio di Cina ha rappresentato un’altra fase nel suo processo graduale di crescita, alla ricerca di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-170412-hrt.jpg L’HRT vuole crescere in Bahrain partendo dall’affidabilità della vettura