Il Gran Premio di Ungheria ha certamente la forza della McLaren, capace nelle ultime due corse di recuperare il divario da Ferrari e Red Bull, ma ha pure lasciato un po’ di amaro in bocca a Lewis Hamilton, ancora una volta troppo aggressivo quando avrebbe potuto vincere. Il testacoda quando era in testa e la successiva manovra pericolosa nei confronti di Paul Di Resta per rimettersi in carreggiata, che gli è costato un drive through, non gli hanno consentito di giungere sul podio.

Chiaramente l’inglese non è stato soddisfatto ma guarda avanti fiducioso: “Mi sono sentito a posto per tutto il weekend e sono stato naturalmente dispiaciuto di non essere sul podio con Jenson dopo la gara – ha detto i giorni scorsi – Tuttavia, quello che ci portiamo via dall’Ungheria è la consapevolezza che il team ha vinto due GP negli ultime settimane, dunque la MP4-26è un pacchetto competitivo”.

Ora la seconda parte stagionale appare in discesa: “Abbiamo spinto duramente per riportare in alto le prestazioni della macchina – ha proseguito nella disamina – Due vittorie consecutive alle spalle è un modo grandioso per andare alla pausa estiva; ognuno si sta godendo un meritato riposo e saremo pronti a tornare a battagliare per il Belgio”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il Gran Premio di Ungheria ha certamente la forza della McLaren, capace nelle ultime due corse di recuperare il divario […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-070811-hamilton-ungheria.jpg Lewis Hamilton: “Siamo pronti a battagliare per il Belgio”