La vittoria a Monza rilancia prepotentemente Lewis Hamilton nella rincorsa al Titolo Mondiale come principale antagonista del fuggitivo Fernando Alonso. Il pilota della McLaren si è subito ripreso dal botto subito a Spa per colpa di Romain Grosjean e, nonostante le voci di un suo possibile addio da Woking, ha sfruttato al meglio sul tracciato brianzolo il potenziale di quella che è attualmente la vettura più competitiva.

La gara di domenica è stata quasi monotona per Hamilton: “Potrei abituarmi a questo tipo di noia! – ha esclamato – Ma sì, è stata una bella crociera. Quando ho sentito che Fernando era passato 2° ho chiesto a me stesso “Come diavolo ha fatto a risalire secondo?”. Ad essere onesti è bello avere un Gran Premio rilassante senza problemi, dunque sono molto grato per questa opportunità. È stato più o meno tutto basato sul gestire il gap sui ragazzi dietro di me. Comunque ero consapevole che Jenson (Button, ndr) si era ritirato per un guasto alla macchina, quindi ho detto a me stesso “Per favore, ho ancora 15 giri da compiere, non ancora a me”… Così non ho usato alcun cordolo e ho solo cercato di condurre la macchina a casa, guidando con cura e attenzione”.

Ora la lotta per il Mondiale diventa una realtà da portare avanti: “Adesso sta diventando davvero interessante. Comunque il Campionato è ancora molto imprevedibile, molto aperto – ha ammesso Hamilton – Quando in tanti avevano detto che Silverstone sarebbe stato il posto per avere un’idea di chi sono i candidati principali… tutto sbagliato. Non lo sappiamo ora! Sono così felice che abbiamo una gran macchina e che siamo molto veloci, forse non i più veloci ma direi che siamo veloci come i più veloci. Per Singapore Fernando ha sfilato il coniglio dal cilindro e ha detto che hanno molti aggiornamenti in vista della prossima corsa, dunque tornerò nella nostra sede e speriamo che i ragazzi stiano facendo lo stesso, e sono sicuro che così sarà”.

Infine il successo in Italia non sembra aver dato una spinta al rinnovo di Lewis con la McLaren: “Non mi concentro sul prossimo anno, sono pienamente focalizzato sul 2012 – ha glissato il pilota inglese – Sto prendendo una corsa alla volta e voglio portare questo team al vertice e cercare di aiutarlo, poiché tutti i ragazzi stanno provando ad aiutarmi, a vincere entrambi i Campionati. Questa è una scuderia incredibile e ho una relazione fantastica con tutto l’ambiente”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La vittoria a Monza rilancia prepotentemente Lewis Hamilton nella rincorsa al Titolo Mondiale come principale antagonista del fuggitivo Fernando Alonso. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-110912-hamilton.jpg Lewis Hamilton si getta nella mischia: “Mondiale ancora imprevedibile”