Lewis Hamilton è stato protagonista di un Gran Premio tribolato che lo ha relegato dalla seconda all’ottava posizione. Una gara complessa nella quale l’inglese non ha saputo replicare il podio conquistato in Australia, penalizzato inoltre al termine della corsa di 20 secondi per il duello con Fernando Alonso al 47° giro.

Hamilton ha lamentato soprattutto difficoltà per la gestione delle Pirelli che non gli hanno consentito di spingere al massimo: “Al via ero sulla traiettoria esterna all’entrata della prima curva, mi sono ritrovato schiacciato ed era difficile difendere la posizione senza rischiare di colpire Jenson (Button) e Nick (Heidfeld) – ha detto a fine corsa – Invece durante la gara le mie gomme sono decadute presto, abbiamo dovuto far la sosta prima delle previsione ottimale e così le abbiamo esaurite alla fine del Gran Premio”.

Il pilota della McLaren spiega i motivi che lo hanno relegato indietro in graduatoria: “Ci sono stati molti fattori che hanno reso la corsa così difficile: il ritardo al pit-stop, essere attaccati da un paio di macchine quando stavo cercando di preservare le gomme, ed essere colpito da dietro da Fernando (Alonso) – ha dichiarato dispiaciuto – Oggi non è stato il migliore dei giorni, ma andrò in Cina per vincere. Non vedo l’ora”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Lewis Hamilton è stato protagonista di un Gran Premio tribolato che lo ha relegato dalla seconda all’ottava posizione. Una gara […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-10042011-hamilton-malesia.jpg Lewis Hamilton: “Molti fattori hanno reso difficile la mia corsa”