Lewis Hamilton, autore del miglior tempo in occasione delle prime prove libere del Gran Premio d’India, vuole lottare per la vittoria nonostante abbia ammesso di non essere molto ottimista sulle chances della McLaren.

“Red Bull e Ferrari sembrano essere più veloci di noi. Anche se la gara sarà molto lunga, grazie al DRS sarà possibile superare”, ha detto Hamilton al termine della giornata al Buddh International Circuit.
 
L’inglese che domenica sarà penalizzato di tre posizioni sulla griglia di partenza per aver ignorato in mattinata una segnalazione di bandiere gialle, ha ammesso il dispiacere per questa sanzione. “È stato un mio errore, come al solito, quindi devo fare solo il possibile per recuperare domani in qualifica. Ho messo il team in difficoltà con la penalità e non posso incolpare nessun altro: al volante c’ero io”.

Nel pomeriggio Hamilton ha avuto però qualche noia tecnica: “Avevo un problema con l’albero motore. Sembra che questo abbia causato un surriscaldamento, per cui abbiamo preferito concludere un po’ in anticipo. Domani monteremo un nuovo cambio, speriamo che la vettura si comporti meglio e di avere le idee più chiare sul nostro livello”.

Parlando dell’inedita pista alla periferia di New Delhi, l’iridato 2008 ha commentato: “Il circuito è fantastico, gli organizzatori hanno fatto un lavoro fantastico”.

Eleonora Ottonello


Stop&Go Communcation

Lewis Hamilton, autore del miglior tempo in occasione delle prime prove libere del Gran Premio d’India, vuole lottare per la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-281011-11.jpg Lewis Hamilton: leader al mattino, una penalità e un problema tecnico