Per Lewis Hamilton il 2012 deve rappresentare la stagione del riscatto. Infatti il 2011 è stato il peggior anno da lui disputato da quando è entrato a far parte del Circus nel 2007, sempre al volante della McLaren. Battuto sonoramente dal compagno di squadra Jenson Button in graduatoria e criticato per alcune manovre ai limiti del regolamento, compresi i battibecchi con Felipe Massa, ora l’inglese punta decisamente a rilanciarsi.

Tutto questo dovrà avvenire sin dalla prima gara, in una terra che ama come quella australiana: “Melbourne è una città dove lo sport circola nelle sue vene, con la folla che lo vive e lo respira – ha raccontato – È un posto grandioso per iniziare la stagione. Per me Melbourne significa sole, facce sorridenti, un grande paddock, un po’ ristretto ma molto amichevole, una città splendida con vibrazioni davvero positive, ed una tracciato che è proprio fatto per correre. Un luogo dove puoi senz’altro sentire il tuo posteriore muoversi in modo armonioso mentre ti accorgi di essere ancora in pieno controllo della vettura. Il tracciato vede un bello scorrere: mi piacciono i veloci cambi di direzione dietro i box, è fantastico quando le imbocchi nella maniera giusta ed è un punto dove più puoi attaccare, più vai veloce”.

Il pupillo della scuderia di Woking quindi appare entusiasta di ripartire: “È il mio tipo di posto! – ha affermato ancora – Attualmente mi sento molto più rilassato e pronto per la nuova stagione di quanto penso non sia mai stato. Ogni cosa è andata in modo lineare con la vettura, e pare che l’intero pacchetto sia efficiente ed affidabile. Il mio ultimo giorno in macchina, con il pacchetto aerodinamico che pianifichiamo di usare il prossimo weekend, si è comportato bene: la monoposto ha compiuto un balzo in avanti utile. Certamente non lo abbiamo testato ancora in gara, ma ci sono molte sensazioni ottimistiche a riguardo. È un po’ strano aver guidato la vettura per un intero mese e non aver fatto ancora un giro davvero veloce: immagino che troveremo finalmente il limite il prossimo sabato”.

Comunque Lewis fissa i suoi traguardi iniziali: “Ho un obiettivo realistico: totalizzare alcuni utili punti e usare la gara per cominciare la nostra sfida per il Campionato del Mondo – ha spiegato in conclusione – Ciò sembrerebbe che stiamo puntando in basso, cosa non vera, ma in questa fase dell’anno è bene ricordarsi che stiamo intraprendendo una stagione molto lunga. Mi piacerebbe vincere a Melbourne, sicuramente, ma dopo ci sono altre 19 gare, dunque sarà importante portare alcuni punti a casa. Non appena potrò lasciare l’Australia fiducioso che avremo una macchina che potrà lottare per il Titolo, allora sarò felice. È così semplice”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Per Lewis Hamilton il 2012 deve rappresentare la stagione del riscatto. Infatti il 2011 è stato il peggior anno da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-090312-hamilton.jpg Lewis Hamilton ha ricaricato le batterie: “Mi sento rilassato e pronto”