Il Gran Premio del Belgio di Lewis Hamilton è durato solamente 12 giri a causa dell’incidente con il giapponese Kamui Kobayashi del quale è stato protagonista. Un botto violento per l’inglese il quale però, ad una attenta visione delle immagini, sembra avere più torto che ragione dal momento che ha allargato la traiettoria prima di Les Combes, andando a chiudere la strada a Kobayashi ed entrando in rotta di collisione con la sua ala anteriore.

Hamilton è parso abbastanza confuso dopo l’incidente nel quale sembrava addirittura aver perso conoscenza: “Ero in buona posizione ed avevo già passato una delle due Ferrari, ma poi sono stato colpito da Kamui – ha detto – Non so cosa sia avvenuto realmente, ma ho colpito il muro molto duramente e la mia corsa si è immediatamente conclusa. Ero davanti, dunque non so perché sia stato colpito”.

Il numero di ritiri per Lewis stanno aumentando sempre più, fattore negativo per un pilota che vorrebbe vincere il Titolo: “Ci sono state diverse gare quest’anno dove non abbiamo finito, e questa è un’altra che si aggiunge, ma questo è il mondo dei motori – ha dichiarato un po’ sconsolato – Almeno il nostro passo era ragionevolmente buono questo weekend, dunque speriamo di poter vincere più gare nel resto della stagione”.

A proposito dell’incidente, anche Kobayashi ha fornito la sua versione: “Quando ero al 4° posto, sapevo perfettamente bene che lui era più veloce di me, quindi non avevo ragione per lottare con lui. Dopo che mi ha sorpassato non era mia intenzione riprendermi la posizione, così sono rimasto sulla mia linea e non mi aspettavo che si muovesse verso di me”, ha affermato ai media.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il Gran Premio del Belgio di Lewis Hamilton è durato solamente 12 giri a causa dell’incidente con il giapponese Kamui […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-290811-hamikoba.jpg Lewis Hamilton e Kamui Kobayashi commentano il loro incidente