Lewis Hamilton ha vissuto un weekend inglese dai due volti. Il venerdì, sotto il diluvio, era stato il più veloce al termine della giornata, dando la sensazione di avere la situazione sotto controllo. Invece il sabato, in condizioni di umido, ha raccolto solo l’8° posto, replicato poi in corsa. Dunque anche sull’asciutto la McLaren non è riuscita a recuperare terreno, sembrando in netta difficoltà rispetto a Red Bull, Ferrari ma anche Lotus.

Hamilton non può essere chiaramente contento della prestazione offerta ai suoi tifosi: “Non è stata una grande corsa per me: vorrei solo che avessimo potuto fare di più per i tifosi – ha esclamato alla stampa – Ci abbiamo provato il più possibile, ma semplicemente non avevamo il passo nel corso del GP. Le mie gomme erano ancora buone al termine del mio primo stint, ed ero in grado di rimanere attaccato a Fernando (Alonso, ndr). Dunque è dura capire come potessimo guidare la gara a un certo punto e poi retrocedere in 8° posizione, specialmente perché la nostra macchina non si comportava male in generale”.

Lewis ha davvero cercato di rimanere in tutti i modi con i migliori, senza successo: “Ho corso con il cuore e ho spinto sino alla fine – ha voluto puntualizzare – Siamo ancora in caccia per il Campionato del Mondo e, se possiamo colmare un po’ il tempo sul giro, possiamo stare certamente in lotta. Ho realizzato un piccolo cerchio con le gomme nel giro di rallentamento, semplicemente perché volevo dire grazie a tutti coloro che sono venuti a vederci. Mi sarebbe piaciuto aver fatto meglio nel mio Gran Premio di casa ma, a dispetto di ciò, i fan sono stati fantastici nel corso del weekend”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Lewis Hamilton ha vissuto un weekend inglese dai due volti. Il venerdì, sotto il diluvio, era stato il più veloce […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-090712-hamilton.jpg Lewis Hamilton deluso davanti ai suoi tifosi: “Non un gran GP, peccato per i fans”