A Silverstone oggi ha preso il via la prima delle due giornate dedicate agli Young Driver Test nei quali vengono messi alla prova i giovani talenti sotto contratto con le scuderie. In Inghilterra sono impegnati solamente tre team, a differenza degli altri che attendono l’appuntamento di novembre di Abu Dhabi, con la Williams di Valtteri Bottas che è emersa secondo le previsioni sulle altre squadre.

Bottas è stato molto all’opera nel corso dell’intera giornata, con risultati proficui: “È stata una giornata impegnativa completando 120 giri senza alcun problema – ha commentato – Abbiamo avuto un po’ di pioggia verso la fine ma abbiamo testato ogni cosa che volevamo su livelli misti di benzina. È stato un giorno davvero impegnativo per me e il team. I brevi run sono stati divertenti, specialmente su questo circuito, però sono stato particolarmente concentrato sui run più lunghi. È stato proprio utile raccogliere alcune informazioni su come le gomme si comportano nelle varie situazioni e sento che sto continuando a migliorare come pilota”.

Per la Marussia sono scesi in pista Max Chilton e Rio Haryanto. Al mattino è stato il turno di Max: “Ovviamente sono contento che mi sia stata data questa chance, ma essere in una pista dove la Formula 1 ha appena corso, e nel mio Paese, è ancora meglio – ha riferito – Abbiamo iniziato a fare del lavoro di sviluppo, specialmente con il motore, il che mi ha dato la chance di imparare di più sui controlli”. Nel pomeriggio invece è stata la volta di Rio: “È stato incredibile svolgere il mio primo test di Formula 1 con la Marussia F1 Team dal 2010 a questa parte, quindi che mi sia stata data una seconda opportunità è molto speciale – ha detto – Sento di essere progredito in maniera significativa come pilota e sono meglio equipaggiato e preparato in generale”.

Infine Ma Qing Hua ha riscritto la storia, primo pilota cinese a guidare una Formula 1, al volante dell’HRT: “È stata una fantastica sensazione guidare una macchine di Formula 1 per la prima volta; non è facile descrivere a parole quello che provo – ha ammesso ai media – Ieri ho trovato difficile dormire e ho cercato di calmarmi pensando che fosse solamente un altro test. Penso che abbiamo svolto un buon lavoro e ogni cosa è andata secondo i piani, con del buon meteo pure. Essendo stato qui durante il Gran Premio ho imparato molto dai miei compagni di squadra e anche a lavorare in un team, poiché è molto importante dare le giuste informazioni agli ingegneri per ottimizzare le prestazioni della monoposto”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

A Silverstone oggi ha preso il via la prima delle due giornate dedicate agli Young Driver Test nei quali vengono […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-120712-hrt.jpg Le reazioni dei piloti impegnati agli Young Driver Test di Silverstone