Ormai la scadenza del 1° maggio per il possibile reinserimento del Gran Premio del Bahrain è alle porte e, a parte clamorosi sviluppi dell’ultima ora, questa stagione il circuito di Sakhir non vedrà sfrecciare sul proprio asfalto le vetture di Formula 1. L’evento che si sarebbe dovuto disputare lo scorso 13 marzo è stato rinviato a causa dei disordini che stanno caratterizzando il Paese.

Tuttavia la speranza degli organizzatori è di riuscire a ripristinare al più presto un evento di tale portata: “Riconosciamo con gratitudine la comprensione della Formula One Management e della FIA in quanto sono stati momenti difficili – ha dichiarato in un comunicato Zayed Rashid Alzayani, responsabile del Bahrain International Circuit – Ringraziamo anche il supporto continuo della comunità motoristica internazionale e dei tifosi di Formula 1 in tutto il Mondo”.

Logicamente gli sforzi principali sono rivolti alla situazione politica del Paese, ma le aspettative sembrano positive: “Chiaramente la nostra priorità principale è di trovare una risoluzione alle difficoltà che il regno del Bahrain ha vissuto – ha continuato Alzayani – La situazione nazionale si è mossa in una direzione positiva; la nostra vita giornaliera sta gradualmente migliorando sotto l’attuale Stato di Sicurezza Nazionale”.

Dunque il responsabile del tracciato conclude il comunicato dicendo che il Bahrain, appena potrà, sarà felice di rivedere la Formula 1 sul suo suolo: “Ospitare la gara è una fonte di grande orgoglio per il Bahrain ed i suoi abitanti – sottolinea al termine – È una vetrina sul Mondo e non vediamo l’ora di dare il benvenuto ai team ed ai piloti e chiunque coinvolto nella Formula 1 in un futuro vicino”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Ormai la scadenza del 1° maggio per il possibile reinserimento del Gran Premio del Bahrain è alle porte e, a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-300411-bahrain.jpg Le autorità del Bahrain auspicano un ritorno imminente della Formula 1