La new-entry del calendario 2010 di Formula 1, il Gran Premio in Corea del Sud, rischia la cancellazione. Questo è quanto rivela il magazine tedesco Focus, spiegando come i lavori di realizzazione del circuito di Yeongam (a circa 400 chilometri dalla capitale Seoul) sono in forte ritardo rispetto alla tabella di marcia, con la concreta possibilità di non essere portati a termine in vista del 24 ottobre, quando è previsto l'arrivo del Circus.

Dando forza a queste indiscrezioni, si legge come lo stesso Bernie Ecclestone abbia voluto verificare la situazione in prima persona, recandosi sul campo subito dopo la fine della recente gara di Sepang. Il boss della FOM dovrebbe decidere nei giorni a venire se annullare o meno l'evento, portando così a 18 round lo svolgimento del Mondiale. Questo nonostante i biglietti per la corsa siano già stati messi in vendita.

Hermann Tilke, l'ormai "storico" architetto incaricato della progettazione dei tracciati del Circus, ha ammesso: "Per la prima volta sono preoccupato che tutto non sia completato in tempo". In realtà Tilke in questa operazione (a differenza dei precedenti casi) riveste soltanto un ruolo di consulente, dopo essersi occupato del design iniziale, mentre i lavori sono stati affidati ad un consorzio locale.

Nel caso venisse deliberata la cancellazione della gara, l'ipotesi più logica sarebbe quella di un rinvio al 2011.


Stop&Go Communcation

La new-entry del calendario 2010 di Formula 1, il Gran Premio in Corea del Sud, rischia la cancellazione. Questo è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-110410-01.jpg Lavori di costruzione in ritardo sul circuito di Yeongam: rischio cancellazione per il Gran Premio di Corea?