La McLaren si sta dimostrando la monoposto che ha compiuto i maggiori passi avanti nel corso dell’ultimo mese, tanto da aver vinto tre corse nel giro di poco più di un mese. Un netto miglioramento che ha consentito sia a Lewis Hamilton, sia a Jenson Button di arrivare alla vittoria, mettendo anche in allarme la corazzata Red Bull.

A spiegare cosa sia cambiato sulla monoposto è Jonathan Neale, Direttore Manager della scuderia: “Penso che quando ti trovi dietro alla Red Bull, devi prenderti dei rischi – ha detto onestamente – Dunque abbiamo preso rischi con la macchina e la guida stessa. I piloti sono vogliosi di vincere e di spingere duramente che si può facilmente giungere ad una situazione dove guidi al limite e gli errori possono capitare. Loro sanno di avere a disposizione un pacchetto competitivo e credo che l’intero sistema abbia cominciato a respirare più tranquillamente grazie a ciò”.

Il discorso sul Titolo Iridato rimane comunque ancora troppo distante: “Prima di tutto, ci piace vincere corse e ad avere un forte appetito per conquistare il maggior numero di corse quest’anno – ha espresso successivamenteMatematicamente, i Titoli sono ancora possibili e continueremo a combattere. Ma anche se non fosse più possibile, noi non rimarremmo indietro. Abbiamo vinto 4 gare finora in questa stagione e per di più due di fila, dunque credo che potremo fare ancora bene. Di certo non ci siederemo sugli allori”.

Infine è stato analizzato il ruolo dello stesso Neale, il quale però si schernisce di fronte all’idea di poter divenire l’uomo immagine della scuderia dopo Ron Dennis e Martin Whitmarsh, viste le schermaglie di questi mesi: “Martin sta facendo un gran lavoro – ha aggiunto a proposito – Tuttavia seguire una scuderia di Formula 1 è un duro lavoro. I top team sono dei seri business. E sì, so che se qualcosa cambia in termini di visibilità di una persona, i media si attivano immediatamente. Ma è solamente un incidente dovuto ai recenti avvenimenti”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La McLaren si sta dimostrando la monoposto che ha compiuto i maggiori passi avanti nel corso dell’ultimo mese, tanto da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-070811-neale-ungheria.jpg L’analisi del 2011 di Jonathan Neale, Direttore Manager della McLaren