Il weekend belga è andato in archivio con 43 punti ed una doppietta che rafforza ancora di più la leadership della Red Bull in entrambi i Campionati. Tuttavia il successo non è stato una passeggiata, visti i problemi di blistering alla anteriore sinistra durante la corsa che hanno più volte preoccupato entrambi i piloti, in particolar modo Sebastian Vettel.

E Christian Horner, Team Principal della scuderia, ammette un importante retroscena: “Abbiamo anche pensato di partire dalla pit-lane con le gomme dure – ha detto alla tv tedesca – Non sarebbe stata una buona scelta per il Campionato, però il rischio era davvero grosso. I blister erano chiaramente visibili non solo sulle nostre monoposto, ma pure tutte le vetture più veloci sembravano avere gli stessi problemi”.

La scelta è stata poi per scattare dalla griglia, sebbene i timori erano fondati: “Siamo stati conservativi con la strategia, optando di fermare Mark al 3° giro e Sebastian in quello successivo – ha proseguito Horner nella disamina – Più di ogni cosa volevamo vedere come gli pneumatici si stessero comportando. Abbiamo messo Mark sulle gomme medie a quel punto e così abbiamo potuto vedere, abbastanza presto, che stavano andando bene”.

L’esito finale non può comunque che soddisfare lo stesso Horner: “È stato un fantastico risultato di squadra, una doppietta e la nostra prima vittoria in assoluto qui a Spa, è fenomenale per la squadra – ha constatato al termine – Sono molti punti in entrambi i Campionati ed abbiamo esteso la nostra prima posizione sia nel Mondiale Piloti che in quello Costruttori in un circuito nel quale non avevamo precedentemente vinto: dunque è stato un giorno fantastico per la Red Bull”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il weekend belga è andato in archivio con 43 punti ed una doppietta che rafforza ancora di più la leadership […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-290811-horner.jpg L’ammissione di Christian Horner: “Volevamo partire dalla pit-lane”