Tutti i grandi cicli, prima o poi, trovano la loro conclusione, e sembra che la Red Bull non sfuggirà a questa realtà.

A sancire la resa, o quasi, della scuderia anglo-austriaca è nientemeno che il papà-patron Dieter Mateschitz, che alla luce delle oltremodo deludenti prestazioni della RB10 nei test invernali non vede la sua creatura in grado, almeno per il momento, di lottare per il successo: “Il nostro dominio è finito”.

Lapidario, dunque, il pensiero del magnate austriaco, che si dice comunque speranzoso sul fatto che Vettel potrà quantomeno provare a difendere i titoli iridati: “Sebastian ha avuto a disposizione una macchina vincente per quattro e mezzo dei suoi cinque anni alla Red Bull. Non credo avrà problemi a far fronte a questa situazione; sia lui che la squadra accetteranno la sfida posta da queste nuove regole”, ha concluso Mateschitz.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

A pochi giorni dall’apertura della stagione, il patron del team campione del mondo esclude la sua squadra dal novero delle favorite.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Mateschitz01.jpg L’amarezza di Mateschitz: “Dominio Red Bull finito”